Coronavirus

Vaccino, Toti propone: "Obbligo per gli over50, basta gravare sui ragazzi"

In Liguria si tratta di una nicchia di 146mila persone, poco meno del 20 per cento del totale

"Vaccinarsi deve essere obbligatorio sopra i 50 anni. Perché non possono essere i ragazzi a rimetterci ancora: con i loro sacrifici, dalla didattica a distanza alle serate in casa durante il lockdown, hanno già garantito la salute di nonni e genitori. Ora basta". 

È la proposta che lancia il presidente Giovanni Toti in un’intervista pubblicata dal Corriere della Sera. "Perché dovrebbero essere i 12-18enni, allora a vaccinarsi per primi e non direttamente chi, appunto, è più vulnerabile al virus?". Si domanda il presidente della Regione Liguria che invita a prendere in considerazione l'obbligo vaccinale limitato agli over50, la fascia che in media occuperebbe più posti letti negli ospedali. 

Non rifiuta il sollecito che il generale Figliuolo ha rivolto alle Regioni di vaccinare gli under 18 ma insiste "sull'obbligare quegli adulti e anziani che resistono agli appelli a vaccinarsi".

Secondo Toti in Liguria rappresentano una nicchia: 146 mila, poco meno del 20 per cento del totale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino, Toti propone: "Obbligo per gli over50, basta gravare sui ragazzi"

GenovaToday è in caricamento