Coronavirus

Vaccini senza prenotazione anche per le seconde dosi: ecco chi può anticipare il richiamo

La prossima settimana ci saranno altre tre open night: potranno accedere anche coloro che vogliono ricevere la seconda dose di Pfizer (dopo almeno 21 giorni dalla prima) o Moderna (dopo almeno 28 giorni) in anticipo

Prosegue la campagna vaccinale in Liguria dove sono state somministrate complessivamente un milione e mezzo di dosi. Il dato è stato ufficializzato dal presidente della Regione Giovanni Toti che ha anche annunciato di aver programmato altre tre open night per la prossima settimana. La novità è che potranno accedere, senza prenotazione, anche coloro che vogliono ricevere la seconda dose di Pfizer o Moderna in anticipo rispetto ai 42 giorni. Le tre open night si svolgeranno nelle Asl di tutta la Liguria mercoledì 21, giovedì 22 e venerdì 23 luglio dalle ore 19 alle ore 22 (in Asl2 dalle ore 20 alle ore 23).

"Durante le tre serate - ha spiegato Toti - sarà possibile effettuare senza prenotazione la prima dose del vaccino Pfizer o anticipare la seconda dose Pfizer se la prima è stata fatta almeno 21 giorni prima (fino ad un massimo di 42 giorni), o di Moderna se la prima è stata fatta almeno 28 giorni prima (fino ad un massino di 42 giorni)".

"Anticipando la seconda dose - ha aggiunto il governatore - potremo garantire una maggiore copertura a chi ha già effettuato la prima - ha spiegato ancora il presidente Toti -, soprattutto per quanto riguarda le varianti che stanno circolando nel nostro paese. La strada è quella giusta, grazie anche ai giovani che stanno capendo quanto è importante vaccinarsi"

Chi può ricevere la seconda dose? 

  • Vaccinati con Pfizer se la prima dose è stata fatta almeno 21 giorni prima (fino ad un massimo di 42 giorni).
  • Vaccinati con Moderna se la prima è stata fatta almeno 28 giorni prima (fino ad un massimo di 42 giorni).
  • Vaccinazione eterologa: le persone con meno di 60 anni che abbiano fatto AstraZeneca potranno anticipare la seconda dose con Pfizer/Moderna se hanno ricevuto la prima da almeno 8 settimane (fino ad un massimo di 12 settimane).

"Rispetto alle scorse settimane - spiega il presidente della Regione Liguria e assessore alla Sanità Giovanni Toti - oggi, di fronte ad una maggiore disponibilità di vaccini e alla necessità di arginare la diffusione delle varianti del Covid-19, riteniamo giusto agire su due fronti, da un lato incentivando chi non avesse ancora prenotato il vaccino a recarsi nei nostri hub durante le prossime open night per essere vaccinato senza dover prenotare e con la certezza della seconda dose Pfizer a 21 giorni dalla prima (28 in caso di Moderna). Dall'altro, consentendo a chi lo desidera di anticipare il richiamo, pur nel rispetto della tempistica indicata a livello nazionale. L'immunizzazione con entrambe le dosi di vaccino infatti mette infatti in sicurezza anche contro le varianti, che si stanno diffondendo in Italia e nel mondo. La Liguria risulta una delle regioni con il più basso indice di contagio ma - conclude Toti - non dobbiamo abbassare la guardia e, anzi, dobbiamo correre e vaccinarci tutti per sconfiggere definitivamente la pandemia".

Calendario open night 

  • Asl 1: mercoledì 21 luglio al Palafiori di Sanremo, giovedì 22 luglio al Palasalute di Imperia e venerdì 23 luglio a Pallavicini a Camporosso. Sempre in orario compreso tra il 19 e le 22. 
  • Asl 2: mercoledì 21, giovedì 22 e venerdì 23 luglio al Terminal Crociere di Savona dalle ore 20 alle 23.
  • Asl 3: mercoledì 21, giovedì 22 e venerdì 23 luglio all’Hub della Fiera del Mare dalle ore 19 alle 22.
  • Asl 4: mercoledì 21, giovedì 22 e venerdì 23 luglio all’Auditorium San Francesco Chiavari dalle ore 19 alle 22.
  • Asl 5: mercoledì 21 luglio al Fitram di La Spezia, giovedì 22 luglio a San Bartolomeo a Sarzana, venerdì 23 luglio a Levanto dalle ore 19 alle 22.

Per quanto riguarda l’andamento della pandemia in Liguria Filippo Ansaldi, direttore generale di Alisa, ha commentato i dati dell'ultimo bollettino e l’ultimo report settimanale Iss-Ministero della Salute che indice l’indice Rt della Liguria pari a 1,1: "A fronte della diradazione delle misure di distanziamento sociale ci aspettavamo un’inversione di tendenza dopo aver raggiunto, alla fine dello scorso mese di giugno, una bassa circolazione del virus. L’impatto sul tasso di ospedalizzazione derivante da una maggiore circolazione del virus risulta decisamente modesto in termini di ricoveri in terapia intensiva e area medica, con due ricoveri medi al giorno, contro i sessanta che registravamo durante il picco pandemico. Il tasso di occupazione dei posti letto di terapia intensiva è al 3%, mentre il tasso di occupazione dei posti letto in area medica è pari a 1%. Rispetto ai ricoverati, 2 su 3 non risultano vaccinati e solo 1 su 10 è stato vaccinato con entrambe le dosi. Stiamo procedendo ad attenta sorveglianza epidemiologica per registrare l’evoluzione del quadro".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini senza prenotazione anche per le seconde dosi: ecco chi può anticipare il richiamo

GenovaToday è in caricamento