Lunedì, 20 Settembre 2021
Coronavirus

Vaccini covid: prenotazioni al via nella notte e boom di richieste, aperto anche il call center

A pochi minuti dall'apertura del sito apposito, oltre 2.000 persone in attesa e mille prenotazioni effettuate. Da martedì mattina attivo anche il numero verde

Sono partite intorno alle 23 di lunedì sera le prenotazioni online per il vaccino contro il coronavirus: prima tanche di prenotazioni solo online sul portale prenotovaccino.regione.liguria.it e solo per gli over 90 sino alla mezzanotte di martedì.

Tantissime le richieste arrivate a pochi minuti dall’apertura del sito: alle 23.05 il tempo di attesa era di circa veti minuti con 2.420 persone in attesa, alle 23.20 erano duemila quelle che avevano già ottenuto la prenotazione. Al termine della prima nottata, le prenotazioni arrivate superavano le 10.000.

La maggior parte delle persone che ha prenotato erano - senza tante sorprese - familiari e parenti di ultranovantenni, che hanno usato smartphone, pc e tablet: la maggior parte è riuscita a prenotare, pur con qualche (previsto) intoppo e attesa per l’afflusso massiccio, usando soprattutto cellulari e tablet.

Alle 6 di martedì mattina è stato attivato anche il call center, raggiungibile al numero verde 800 938818 attivo solo oggi dalle 6 alle 20 e nei giorni successivi dalle 8 alle 18. Per tutto martedì la prenotazione sarà dedicata agli over 90, mercoledì 17 febbraio partirà per gli over 85 e da giovedì 18 sarà estesa a tutti gli over 80. Oltre al sito e al numero verde, è possibile prenotare il vaccino agli sportelli Cup (che per due giorni resteranno in stop per dare precedenza al vaccino) delle Asl e degli ospedali, mentre da giovedì 18 febbraio entreranno nel circuito anche le farmacie.

Entro la fine della settimana (il giorno è ancora in fase di definizione) si uniranno anche i medici di famiglia.

«Il sistema messo a punto da Liguria Digitale consente la pianificazione di tutti i vaccini che verranno fatti ai nostri cittadini sino ai 90, agli 80 e poi ai 75 anni sulla base della dotazione di vaccini da parte del governo - ha spiegato il presidente della Regione, Giovanni Toti, che ha assistito all’apertura del sito - Tutte le prenotazioni e i dati vengono processati all’interno del “super computer”, di modo che quando si va sul sito si possono già avere le due date per le due somministrazioni. È un sistema molto sofisticato di prenotazione che passa da gestori danesi e cloud di Amazon per poi tornare qui e spedire le informazioni alle nostre Asl. Tutto dipende dai vaccini che ci manderanno da Roma, se dovessero tardare ognuno verrà avvisato, ma noi siamo ottimisti».

coda prenotazione vaccino

Prenotazione vaccino online, chi ce l’ha fatta

Sui social hanno iniziato ad arrivare già da lunedì sera feedback sulle prenotazioni online: c’è chi ha assicurato di «avere fatto tutto in un attimo», chi aveva 1.300 persone davanti e «ho aspettato solo 15 minuti», e ancora «In 10 minuti ho prenotato per mio padre, più di 800 persone davanti».

La maggior parte dei riscontri è stata positiva, dunque: tempi di attesa fisiologici, ma nessun “down” registrato.

Chi non deve prenotare il vaccino

Non devono prenotare il vaccino:

- I cittadini dimessi dagli ospedali (che verranno vaccinati prima delle dimissioni)

- Gli over 80 che hanno i requisiti per vaccinazione a domicilio, circa 13.409 soggetti

- Tutti gli over 80 residenti nei Comuni sino a 5.000 abitantim per cui sono previste giornate mirate di vaccinazione in loco

«Non c’è bisogno di fare le corse - ha detto Castanini - chi non ha ricevuto la lettera aspetti qualche giorno, arriverà. Le vaccinazioni andranno avanti per mesi, e sarà sempre possibile prenotare»

Piccoli Comuni sotto i 5.000 abitanti, come prenotare

Gli anziani residenti in questi Comuni non devono prenotarsi, così come le persone over80 non deambulanti che saranno contattate dalle Asl per il vaccino al domicilio, e gli anziani dimessi dagli ospedali per patologie diverse dal Covid (le dimissioni devono essere successive all’avvio della vaccinazione per la loro fascia di età).

Nei piccoli Comuni, in coordinamento con Anci e la Regione, saranno le amministrazioni locali e le Asl a contattare gli over 80 (telefonicamente o tramite lettere) e a convocarli nelle sedi prescelte per il vaccino, a somministrare la dose e a fissare la data per il richiamo. Le sedi sono ambulatori e sedi di pubbliche assistenze, o in caso di necessità saranno le squadre selezionate ad andare al domicilio.

«In Asl 3 la campagna di vaccinazione avviene in sinergia con i Comuni e le pubbliche assistenze, siamo partiti nell’entroterra con Rovegno e Ronco Scrivia - ha detto il direttore generale di Asl 3, Luigi Bottaro - I ritorni sono più che positivi, con una temperatura di meno 7 oggi a Rovegno le procedure vaccinali stanno procedendo ottimamente, martedì si replicherà su Rovegno, che è anche un punto di riferimento dei paesi vicini, e partiremo con il Comune di Casella».

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini covid: prenotazioni al via nella notte e boom di richieste, aperto anche il call center

GenovaToday è in caricamento