Coronavirus

Vaccino covid, Asl liguri pronte per la fase 2

In Asl4 sono stati individuati 3 hub (postazioni fisse in cui recarsi per effettuare il vaccino) e vari spoke (stazioni vaccinali periodiche) nei 3 distretti sociosanitari

Conclusa la prima fase della campagna vaccinale rivolta a 4.038 tra operatori sociosanitari e personale e ospiti delle rsa, venerdì 12 febbraio si parte con le vaccinazioni ai cittadini over 80. Oggi la Regione renderà noti i dettagli della fase 2, con indicazioni su come prenotare e dove recarsi per ricevere il vaccino. «Ci sarà modo di prenotarsi su tutti i canali del Cup, il centro unico di vaccinazione», ha dichiarato il presidente della Regione, Giovanni Toti.

Nel territorio della Asl4 venerdì saranno chiamati a vaccinarsi dodici anziani per ciascuno degli hub di Chiavari, Rapallo e Sestri Levante, mentre sabato 13 toccherà ad altri dodici ciascuno alla popolazione negli spoke di Cicagna, Borzonasca e Varese Ligure. Lo ha annunciato il direttore generale dell'Asl 4 Paolo Petralia ai sindaci del territorio, nel corso di una riunione convocata d'urgenza da Anci Liguria.

Petralia ha anche illustrato le specifiche della campagna. Sono stati individuati 3 hub (postazioni fisse in cui recarsi per effettuare il vaccino) e vari spoke (stazioni vaccinali periodiche) nei 3 distretti sociosanitari: faranno da hub l'ospedale di Rapallo (distretto 14), l'Auditorium San Francesco di Chiavari (distretto 15) e gli uffici comunali di Sestri Levante (distretto 16); gli spoke verranno collocati presso la sede ambulatoriale del Comune di Santa Margherita Ligure (distretto 14) e per una settimana al mese rispettivamente presso le sedi Asl di Borzonasca, Rezzoaglio, Cicagna e il Comune di Mezzanego (distretto 15) e presso la Asl di Varese Ligure e le Pubbliche assistenze di Casarza e Moneglia (distretto 16).

In ciascuna sede vaccinale sarà dislocata una squadra, e un'altra opererà al domicilio per raggiungere i soggetti più fragili. All'esterno delle sedi vaccinali è previsto anche un punto tamponi drive-through, effettuati dal finestrino dell'auto o walk-through, a piedi, per proseguire con la attività di screening della popolazione generale.

Fino al 16 febbraio le prime vaccinazioni verranno effettuate su chiamata della Asl, mentre dal 17 si passerà a vaccinare le persone over 80 che si saranno prenotate, a partire dal 15, tramite il portale informatico e i canali cup disponibili, anche con l'aiuto dei medici di medicina generale e delle farmacie. Dalla Asl4, ferma restando la disponibilità di vaccini, contano di immunizzare i 16.513 over 80, di cui 943 a domicilio, entro il mese di aprile.

Contemporaneamente proseguirà la vaccinazione presso gli ospedali e le strutture residenziali degli operatori esposti e a rischio e dei pazienti fragili. L'intera campagna vaccinale cercherà di massimizzare tutti i processi gestionali, coordinando l'utilizzo di più vaccini (di tipo “cold” come Astra Zeneca e “freeze” come Pfizer e Moderna) e di molteplici canali di prenotazione, per ridurre i tempi e trattare contemporaneamente più tipologie di persone.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino covid, Asl liguri pronte per la fase 2

GenovaToday è in caricamento