L'app "Spiaggiati" va in pensione: scaricata da 90mila persone

Dal prossimo weekend gli accessi alle spiagge genovesi non saranno più contingentati, ma permangono comunque le regole di precauzione: 3 metri di distanziamento tra ombrelloni, e 1,5 tra persone

Ultimo weekend per l'app "Spiaggiati", che ha indicato in ogni settimana i posti in spiaggia disponibili a Genova in tempo reale.

La app, utilizzata da quasi 90mila utenti, è servita insieme al lavoro dei volontari e delle associazioni locali che, insieme a steward messi a disposizione dall'autorità portuale e dalla Polizia Locale, si sono occupati di controllare gli accessi. E dunque nei fine settimana estivi, sostiene il Comune, non si sono registrati particolari problemi. Anche se alcune problematiche si sono verificate ad esempio a Voltri di sera con veri e propri "accampamenti selvaggi" sul litorale.

Particolarmente importante è stato anche l'apporto di 45 volontari dell'Anc e 69 volontari civici che si sono impegnati in questi mesi al servizio della cittadinanza.

Dal prossimo weekend, dunque, l'accesso alle spiagge libere non sarà contingentato, anche se il Comune ricorda che permangono le prescrizioni di distanziamento di 3 metri tra gli ombrelloni e 1,5 metri tra le persone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferrari distrutta per Marchetti mentre si allena a Pegli

  • La Liguria torna in zona gialla, ma si attende il nuovo (e più severo) dpcm: cosa si sa

  • Covid, firmato il nuovo dpcm: spostamenti, asporto e scuola, cosa prevede

  • Covid, la ricerca delle università di Genova, Okinawa e Francia: «Il distanziamento non basta»

  • Liguria in zona arancione con i nuovi parametri: cosa cambia

  • Il genovese "Fotografo dei Puffi" conquista i social: «Così faccio conoscere la Liguria con fantasia e ironia»

Torna su
GenovaToday è in caricamento