Martedì, 21 Settembre 2021
Coronavirus

Covid, a Genova i nuovi test ultra rapidi che danno il risultato in 3 minuti

Firmati da Arrow Diagnostics, sono stati sperimentati al San Martino e hanno dato esito positivo: consentono di stabilire una eventuale positività in pochissimo tempo

Sperimentati per la prima volta la scorsa settimana, anche in Liguria sono disponibili i tamponi ultra-rapidi sul coronavirus, che consentono di scoprire in 3 minuti la positività al coronavirus, contro i 16-20 impiegati dal test antigenico che indicava, comunque, soltanto una eventuale “non positività”.

La sperimentazione è stat condotta dal team di laboratorio del dipartimento di Igiene del San Martino, diretto dal professor Giancarlo Icardi: le prove hanno evidenziato che i  nuovi test ultra rapidi conducono a un risultato identico al tampone molecolare su oltre il 96% dei casi. 

«Questo strumento ci consentirà di migliorare la nostra capacità di tracciamento sul territorio - ha detto il presidente della Regione, Giovanni Toti - che in queste settimane non ha mai smesso di crescere e ha permesso alla Liguria di essere tra le regioni che sta combattendo il virus in modo più efficace».

I test, ora disponibili al San Martino e per l’ambulatorio di Villa Bombrini, verrano via via consegnati anche nel resto dei punti screening dell’area metropolitana genovese. La strumentazione è semplice: il materiale biologico prelevato con il tampone viene inserito in una provetta con un liquido che funziona da reagente. Il composto viene quindi inserito in una scheda processata po dal macchinario, che in 3 minuti riconosce l’eventuale antigene del coronavirus e dà il responso della positività (o negatività). L'azienda ha garantito la possibilità di processare 58 test in un'ora.

Il progetto è tutto genovese: la sperimentazione è stata condotta al San Martino, il test distribuito dalla Arrow Diagnostics: «Le caratteristiche tecniche di questo test validato, soprattutto per le tempistiche di analisi che garantiscono il risultato in 3 minuti e per la sua facilità di esecuzione, lo rendono un utile ausilio per la sanità pubblica nella lotta alla pandemia da Covid-19 - ha detto Icardi - L’affidabilità è molto elevata rispetto al gold standard rappresentato dal tampone molecolare: c’è concordanza di risultato in oltre il 96% dei casi. Sono risultati eccezionali che ci consentono di fare un filtro molto, molto precoce, praticamente in tempo reale. Sono orgoglioso da genovese e ligure che un’azienda genovese sia riuscita a mettere a punto questo test e che il nostro sistema sanitario, con il nostro laboratorio al San Martino, sia stato il primo in Italia a farne una valutazione clinica che oggi consente di utilizzarlo sul territorio ligure. L’obiettivo è quello di migliorare la salute della nostra popolazione e, a caduta, della popolazione italiana».

«Oggi abbiamo 22 punti tampone nell’area metropolitana - ha detto Luigi Carlo Bottaro, direttore generale della Asl3 - e questo è un esempio di immediatezza e prossimità al cittadino per l’esecuzione dei test diagnostici. A Villa Bombrini abbiamo realizzato un centro di screening importante dal punto di vista diagnostico e del tracciamento: lì siamo partiti ieri con l’utilizzo di questo nuovo test ultrarapido che consente di avere il risultato praticamente in tempo reale per individuare eventuali soggetti positivi asintomatici tra la popolazione genovese. Nei prossimi giorni sarà esteso agli altri centri dell’area metropolitana e poi anche a livello regionale. È un grande esempio di lavoro di squadra».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, a Genova i nuovi test ultra rapidi che danno il risultato in 3 minuti

GenovaToday è in caricamento