Test sierologici a prezzo fisso per chi torna al lavoro: Regione al lavoro su un bando

Il presidente Toti ha annunciato l’imminente arrivo di un protocollo per tutelare chi è tornato al lavoro o sta per tornare al lavoro: le aziende potranno fare richiesta a laboratori privati

Una convenzione con i laboratori privati della regione per consentire di sottoporre a test sierologici “a saponetta” i lavoratori di grandi, medie e piccole imprese verificare le loro condizioni di salute per farli tornare in azienda senza rischi.

Questo il prossimo obiettivo della Regione, che ha annunciato di essere al lavoro su un bando che consente ai datori di lavoro e ai titolari delle aziende di sottoporre a test i lavoratori a un prezzo calmierato e con tutte le norme di sicurezza necessarie sia per i lavoratori sia per chi esegue i test.

«Siamo al lavoro su un bando di gara che preveda una manifestazione di interesse per tutti i laboratori che vorranno partecipare e su una convenzione con la Camera di Commercio con tutte le categorie di lavoratori  - ha detto il presidente della Regione, Giovanni Toti - L'obiettivo è consentire che i lavoratori possano accedere ai test a un prezzo stabilito pagato dal datore di lavoro e possano essere testati prima dell'ingresso al lavoro. Alcune grandi aziende lo stanno già facendo, vorremmo estendere lo stesso screening anche piccole e piccolissime aziende».

«Stiamo costruendo un protocollo che consenta la manifestazione di interesse da parte dei laboratori privati, e un protocollo che riguarda le modalità per fare i test - ha detto Toti - i risultati verranno comunicati al lavoratore e all’azienda, ma anche al servizio di prevenzione delle Asl in caso di positività, visto che verrà tamponato e poi inserito in programmi di isolamento e controllo».

I test saranno test rapidi che possono essere fatti anche da medici senza specializzazione: «Ancora non sappiamo quanti test potremo fare - ha aggiunto Toti - dipenderà da quante aziende decideranno di sottoscrivere il protocollo di intesa e poi procedere con lo screening. In alcuni casi i protocolli aziendali prevedono altri tipi di approcci, il nostro sarà un protocollo generalista per i lavoratori che non hanno questo tipo di copertura, speriamo di farne il più possibile».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bando entro la settimana, tempo di raccogliere le manifestazioni di interesse e capire quanti sono laboratori privati, in Regione Liguria mondo del privato è già entrato nel test sierologico da molte settimane, siamo la prima regione ad averlo autorizzato, vogliamo fare un costo calmierato per imprese e procedura chiara e standard di controllo per i lavoratori

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in Sopraelevata, choc per la morte di Ginevra: «Ciao angelo»

  • Schianto in sopraelevata, muore una ragazza di 28 anni

  • Un Premio Oscar a Genova: Helen Mirren pranza in una trattoria del centro

  • Quattro detenuti a Italia's Got Talent, la Uil: «Spreco di soldi pubblici»

  • Mascherina obbligatoria anche di giorno nel centro storico, Bucci: «Aumenteremo i controlli»

  • Il weekend a Genova e dintorni: Festa dello Sport, Fiera a Chiavari, Festa del Cane, ravioli e focaccette e tanto altro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento