Dal centro città alla Valtrebbia, Guardia di Finanza e polizia consegnano tablet per le lezioni in streaming

I finanzieri hanno raccolto l'appello dell'Istituto Comprensivo Valtrebbia di Torriglia, i poliziotti della questura quello dell'istituto Pertini

Guardia di Finanza e polizia in aiuto dei bambini e dei ragazzi liguri costretti, come tutti i bambini italiani nel periodo di emergenza per il nuovo coronavirus, a sfruttare la tecnologia per partecipare alle lezioni e continuare nel loro percorso di apprendimento.

I finanzieri in servizio a Busalla hanno raccolto l'appello dell'Istituto Comprensivo Valtrebbia di Torriglia, e dalle prime ore di mercoledì sono impegnati nella consegna di 50 tablet agli alunni che abitano nei diversi comuni collinari della Valtrebbia e che hanno chiesto di poter avere uno strumento per la didattica a distanza.

I Comuni di residenza degli studenti sono Torriglia, Davagna, Bargagli, Rovegno, Montebruno, Propata e Ottone, nella provincia di Piacenza. Proprio la posizione geografica dei vari comuni, e le misure restrittive stabilite con il dpcm per contrastrare il contagio da covid-19, hanno spinto la direzione dell'Istituto Comprensivo Valtrebbia a chiedere il supporto delle Fiamme Gialle per le consegne dei tablet messi a disposizione attraverso i fondi erogati dal Miur.

Sono quindi entrati in azione gli uomini di Busalla, che hanno preso in consegna i dispositivi e hanno iniziato il giro di consegne. Compito simile è stato portato a termine dai poliziotti della questura di Genova, che hanno iniziato a distribuire i primi tablet donati dal dirigente del liceo Sandro Pertini ad alcuni studenti che ne erano sprovvisti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una volante della Questura, dopo aver ritirato i primi sei dispositivi presso la scuola, li ha consegnati personalmente ai ragazzi per consentire la ripresa dello studio. Nei prossimi giorni verranno consegnati ulteriori 40 tablet e notebook.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in Sopraelevata, choc per la morte di Ginevra: «Ciao angelo»

  • Schianto in sopraelevata, muore una ragazza di 28 anni

  • Un Premio Oscar a Genova: Helen Mirren pranza in una trattoria del centro

  • Elezioni regionali, la mappa del voto a Genova

  • Elezioni, prende forma il nuovo consiglio regionale: i nomi

  • Mascherina obbligatoria anche di giorno nel centro storico, Bucci: «Aumenteremo i controlli»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento