menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spostamenti tra regioni vietati sino al 27 marzo, niente deroga per le visite in zona rossa

La decisione del Consiglio dei ministri riunito lunedì mattina, confermato il divieto di uscire dai confini regionali per un altro mese, giro di vite nelle zone maggiormente a rischio

Niente spostamenti tra regioni sino al 27 marzo. La decisione è stata presa lunedì mattina dal Consiglio dei ministri, che ha anche apportato alcune modifiche al decreto legge in scadenza il 25 febbraio che consentiva di andare a trovare amici e parenti per una volta al giorno rispettando il coprifuoco.

La deroga (insieme con quella legata agli spostamenti dai piccoli Comuni, consentiti in un raggio di 30 km) resta, ma solo per le regioni in zona gialla e arancione. In zona rossa - almeno sino al 5 marzo - non sarà consentito raggiungere un’abitazione privata per le visite, così come accaduto sino a oggi

Ci si può comunque sempre spostare oltre i confini regionali (con autocertificazione) per comprovate esigenze lavorative, di salute o per situazioni di necessità. Resta sempre consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Coronavirus

Coronavirus: altri 15 decessi, il più giovane aveva 61 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento