menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caccia e pesca, spostamenti consentiti fino al 5 aprile

La Regione ha firmato un'apposita ordinanza. Obbligatorio l'uso dei dispositivi di protezione individuale

«Fatto salvo l'orientamento prioritario di massima tutela della salute pubblica, l'ordinanza numero 9/2021 delinea le possibilità di spostarsi per pesca e attività venatoria dall'11 marzo al 5 aprile. Sono infatti consentiti gli spostamenti al di fuori del Comune di residenza, domicilio e abitazione con divieto di assembramento per la pratica di pesca sportiva sia amatoriale che di allenamento, e per l'attività venatoria, sempre nel rispetto dei protocolli di sicurezza e con l'uso dei dispositivi di protezione individuale».

Lo afferma Alessandro Piana, vice presidente e assessore Caccia e Pesca di Regione Liguria, specificando come le attività oggetto dell'ordinanza siano limitate ai soli residenti o domiciliati o dimoranti in Liguria ed esclusivamente all'interno dei confini amministrativi regionali, nei giorni in cui si applicano le misure di cui al Capo IV del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 2 marzo 2021.

Maggiori informazioni al sito web della Regione Liguria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Riaperture dal 20 aprile, ci sono le condizioni»

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Carcere di Marassi, protesta di massa 'stile anni '80'

  • Coronavirus

    Coronavirus, focolaio all'ospedale Galliera

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento