Da Voltri e Nervi, il sindaco Bucci a caccia di "indisciplinati": «Strade vuote, bene così»

Il primo cittadino ha trascorso il sabato a controllare la situazione da Nervi a Voltri per verificare la presenza di eventuali residenti a spasso

Chissà se anche il sindaco Marco Bucci farebbe come Antonio Decaro, sindaco di Bari, nel vedere i genovesi “disobbedire” e uscire di casa: inseguimenti e intimazioni a rientrare nelle loro abitazioni, inviti a “non farlo morire di crepacuore” e a “tornare alla play station”.

Per adesso, Bucci nella situazione di Decaro non si è trovato. Il sopralluogo che ha effettuato sabato pomeriggio in diverse zone della città ha mostrate strade praticamente vuote e pochissime persone in giro, segno che in genovesi sembrano avere capito l’importanza delle misure di distanziamento sociale per contenere il diffondersi del virus.

VIDEO | Da Nervi al Righi, al via i controlli coi droni in città

«Oggi in giro per la città per verificare che le strade, le passeggiate, le spiagge fossero realmente vuote - ha detto Bucci sabato sera - Ho girato da Nervi a Voltri trovando davvero pochissime persone, tra queste i volontari della Protezione Civile, che in strada ci sono per svolgere un compito di presidio fondamentale, che ho ringraziato per il loro contributo».

-

«Un grazie a voi tutti, genovesi, che rimanete a casa rispettando le norme stringenti: un atto dovuto per tutelare la salute di tutti noi», ha concluso Bucci, immortalato in diversi quartieri della città: in passeggiata a Nervi, nella tanto chiacchierata via Sestri, in fascia di rispetto, a Pra’, a Pegli, dove il lungomare e l’accesso alle spiagge, così come nella altre zone di Genova, sono chiusi. Nei giorni scorsi era anche iniziato il "pattugliamento" via aerea con i droni, autorizzato dopo la nota dell'Enac, e i controlli tramite gps dei cellulari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • All'asta le sneaker della Lidl. Anche mille euro per una taglia 38

  • Lo spettacolo della Corsica dalla Liguria: miraggio o realtà?

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

  • La risposta ligure alle scarpe della Lidl? Ci pensa il comico Andrea Di Marco con il Movimento Estremista Ligure

Torna su
GenovaToday è in caricamento