Coronavirus

Pronto soccorso, al Villa Scassi l'attività torna regolare: la situazione negli ospedali cittadini

Dopo lo stop delle ambulanza di domenica, l'ospedale torna ad accogliere i mezzi di soccorso. Sottoposto a grande stress il San Martino

È tornata regolare l’attività all’ospedale Villa Scassi, dove domenica è stato stabilito lo stop dell’invio delle ambulanza da parte del 118 per un eccessivo afflusso al pronto soccorso legato all’emergenza nuovo coronavirus.

In mattinata, come confermano dalla Asl 3, le ambulanze hanno ripreso ad arrivare al pronto soccorso. Alle 13.30 circa erano comunque molti i pazienti in osservazione breve intensiva, 76. Pochissime invece le persone in corso di visita.

Al Galliera, dove sempre domenica è stato necessario ridurre in maniera significativa l'invio di ambulanze attraverso il 118, non c’erano pazienti in osservazione breve intensiva, ma una trentina di persone in visita, una decina delle quali classificate come codici rossi.

A sopportare la maggior parte dello stress e del carico è invece il San Martino: 15 le persone in attesa di essere visitate intorno alle 13.30 (tutti codici gialli), in corso di visita poco più di 40, in gran parte codici gialli, quelli di media gravita. Nei letti di osservazione breve intensiva, 11 persone.

Al Gallino e all'Evangelico, convertiti in centri covid-19, i medici si stanno occupando soltanto di pazienti affetti da coronavirus, e come già stabilito nessuna ambulanza viene inviata e il pronto soccorso non è operativo. Stabile la situazione al Micone e al Gaslini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pronto soccorso, al Villa Scassi l'attività torna regolare: la situazione negli ospedali cittadini

GenovaToday è in caricamento