Mercoledì, 22 Settembre 2021
Coronavirus

Seconde case, il governo chiarisce: si può andare oppure no?

Nelle faq pubblicate sul sito, Palazzo Chigi spiega che le seconde case si possono raggiungere anche in un’altra regione a prescindere dai colori di quella di residenza

Seconde case sdoganate dal governo: nelle faq pubblicate nei giorni scorsi, Palazzo Chigi fa chiarezza sulla possibilità di raggiungere case vacanza in altre regioni, confermando che sì, si può fare, a patto che sia stata acquistata o affittata prima del 14 gennaio 2021. Se, insomma, qualcuno pensa di affittarne una oggi per trascorrere il lockdown in un’altra regione, il permesso di spostamento non è valido.

Il governo spiega infatti che dal 16 gennaio 2021, le disposizioni in vigore consentono di fare "rientro" alla propria residenza, domicilio o abitazione, senza prevedere più alcuna limitazione rispetto alle cosiddette "seconde case". Ovviamente la casa di destinazione non deve essere abitata da persone non appartenenti al nucleo familiare convivente, e solo il nucleo familiare convivente può abitarla. 

«La sussistenza di tutti i requisiti indicati potrà essere comprovata con copia del titolo di godimento avente data certa (art. 2704 del codice civile) o, eventualmente, anche con autocertificazione - spiega la faq - La veridicità delle autocertificazioni sarà oggetto di controlli successivi e la falsità di quanto dichiarato costituisce reato».

A oggi l’Italia è divisa nuovamente in tre colori: in “area gialla” ci sono Basilicata, Campania, Molise, Provincia autonoma di Trento, Sardegna e Toscana, in “area rossa” ci sono Lombardia, Provincia Autonoma di Bolzano e Sicilia, tutte le altre regioni, Liguria compresa, sono in “area arancione.” È bene ricordare però che non è consentito muoversi neppure tra regioni in zona gialla, come accadeva invece in autunno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Seconde case, il governo chiarisce: si può andare oppure no?

GenovaToday è in caricamento