Coronavirus, la proposta nel Medioponente: «Riaprire Ostetricia al Micone»

I rappresentanti della lista Prossimo Medioponente chiedono di convogliare le mamme all’ospedale di Sestri Ponente, a oggi uno dei pochi ospedali cittadini in cui non vengono accolti pazienti infetti da coronavirus.

Potenziare l’attività del Micone di Sestri Ponente per alleggerire il carico sul Villa Scassi, concentrandosi su Ostetricia e Ginecologia: è la proposta della lista civica Il Prossimo Medioponente nelle settimane in cui si affronta l’emergenza sanitaria legata al coronavirus e in cui il Micone è stato individuato come ospedale “covid free”, con la riapertura di Chirurgia per gestire i pazienti “tradizionali”.

«Da lunedì 23 marzo ’ospedale Padre Antero Micone ha riaperto alcuni reparti per le emergenze - scrivono Marzia Riminucci, consigliera municiopale nel Medioponente,  Massimo Romeo, assessore e vice presidente del Municipio Medioponente - Grazie a queste aperture si possono liberare posti letto all’ospedale Villa Scassi di Sampierdarena, importanti perché destinati ai ricoveri per Covid19. A Sestri resterebbero liberi ancora degli spazi che potrebbero essere utilizzati per altre emergenze non rimandabili come la chirurgia, soluzione che trova il nostro favore, ma la nostra attenzione va anche verso altre situazioni non rimandabili che sarebbe il caso venissero gestite in un ambiente incontaminato come per esempio le nascite».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da qui la richiesta di riaprire al Micone Ginecologia, Ostetricia e Neonatologia: «Attuando questa proposta si otterrebbe un duplice vantaggio - spiegano dal Prossimo Medioponente rivolgendosi al governatore ligure Giovanni Toti e all’assessore alla Sanità, Sonia Viale - garantire la sicurezza di un ambiente incontaminato e protetto per le mamme e i bambini e liberare altri posti letto e reparti necessari per l'emergenza all'ospedale Villa Scassi di Sampierdarena».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto fatale con un'auto, addio a Emanuele Bonzani

  • Le Frecce Tricolori martedì a Genova: quando e da dove vederle

  • Cade nel fiume e batte la testa, muore nel trasporto in ospedale

  • Trovato morto sulle alture di Sestri Ponente, lutto per Giuseppe Terramagra

  • Coronavirus, solo 17 nuovi contagi nelle ultime ore

  • Coronavirus, Bassetti: «Il virus sembra avere perso forza, basta con il bollettino delle 18»

Torna su
GenovaToday è in caricamento