Nasce a Genova il blog “Scrivi sempre a mezzanotte” per scambiarsi lettere durante la quarantena

L'idea di tre amiche genovesi per pubblicare lettere ai tempi del coronavirus

È di tre amiche genovesi l’idea di dare vita a un blog su cui, chi vuole, ha la possibilità di pubblicare una lettera, indirizzata a chi vuole, scritta durante questo periodo di quarantena.

In un momento di lontananza forzata, dagli altri e dal mondo, tre under 30 genovesi hanno dato vita a uno spazio di confronto, di espressione e di scambio, per aiutare le persone a sentirsi meno sole e più vicine; agli altri, ma anche a se stesse. Il blog è attivo dal 18 marzo 2020 e si chiama “Scrivi sempre a mezzanotte” (www.scriviamezzanotte.it) .

«Nei periodi di crisi ci accorgiamo tutti di avere qualcosa da esprimere - racconta Barbara, che ha ideato il progetto - noi abbiamo voluto creare uno spazio “antico”, nel mondo virtuale, in cui poter raccogliere queste espressioni individuali e custodirle oltre lo scorrere del tempo e oltre questo “attimo di vita-altra" che stiamo vivendo tutti».

«La nostra speranza è che partecipino più persone possibili, perché ogni persona è una voce e ogni voce, per quanto piccola, è una spinta a credere che domani andrà meglio. Poi, quando quel domani finalmente arriverà, forse non avremo più bisogno di scriverci lettere per esserci vicini, e vorrà dire che saremo di nuovo insieme» spiega Marta, che gestisce i canali social e la promozione del blog.

«La parola chiave di tutto questo è la speranza - conclude Simona, la web designer - per questo, sul blog si troverà tantissima primavera e tantissima natura. Perché dobbiamo tutti tornare a fiorire, il prima possibile».

Il titolo del blog “Scrivi sempre a mezzanotte” è tratto da un famoso scambio epistolare tra la scrittrice Virginia Woolf e la sua amante, la meno nota autrice Vita Sackville-West. Quello di scrivere durante l’ora più buia è l’invito che Vita rivolse a Virginia, convinta che fosse proprio quello, il momento in cui il cuore dell’amata era più propenso a “liquefarsi”, dando vita e corpo ai quei gioielli che ancora oggi annoveriamo nell’olimpo della letteratura.

Per vedere la propria lettera pubblicata sul blog basta inviare testo, titolo, contenuto ed eventuale firma, all’indirizzo e-mail scriviamezzanotte@gmail.com.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non ci sono limiti di tema, né di destinatari, che possono essere persone esistenti e non, ma anche luoghi, entità, sentimenti, società, e qualsiasi altro aspetto della realtà con cui si abbia voglia di confrontarsi. L’unica regola per partecipare è che i contenuti siano scritti in forma epistolare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: i confini delle nuove "zone rosse" di Genova, strada per strada, e cosa è vietato fare

  • Covid, nuove regole in Liguria: alle superiori lezioni a casa a rotazione, "coprifuoco" in 4 zone di Genova

  • Coronavirus e ipotesi lockdown, Bassetti: «Coprifuoco opportuno per Genova, Milano e Roma»

  • Covid, il coprifuoco per frenare il contagio: cosa succede nelle zone rosse. Ospedali in affanno

  • Dialetto curioso: "massacan", da dove deriva questa parola antichissima?

  • Coronavirus: sempre più casi a Genova, ipotesi coprifuoco in alcune zone

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento