Tragico bollettino dal San Martino: in meno di un mese 98 decessi. L'ospedale: «Restate a casa»

Undici decessi solo nelle ultime 24 ore, calano i ricoverati in terapia intensiva. In un post sulla pagina Facebook del Policlinico l'appello a non andare in giro

L'ospedale San Martino di Genova domenica 5 aprile ha comunicato il record negativo di decessi dall'inizio dell'emergenza da covid-19. Insieme al terribile bollettino anche la raccomandazione e l'appello a restare in casa per non mettere a rischio le persone più deboli e chi affronta in prima linea il coronavirus: infermieri, medici, opertatori socio sanitari, soccorritori. 

La Direzione Sanitaria del San Martino ha comunicato all’Istituto Superiore di Sanità, attraverso apposita piattaforma, 98 decessi per Covid, dal 3 marzo al 28 marzo. Nelle ultime 24 ore si registrano 11 decessi, anche per infezione da Covid-19: di questi 2 sono stati inseriti nel bollettino di sabato: 
 
- Di un paziente nato in provincia di Ferrara e residente a Genova di 83 anni, presso il piano terra del Pronto Soccorso.
 
- Di un paziente nato a Milano e residente a Genova di 89 anni, presso il Padiglione 12.
 
- Di una paziente nata a Genova e residente a Genova di 100 anni, presso il Padiglione 10.
 
- Di un paziente nato e residente a Genova di 66 anni, presso la Rianimazione del Monoblocco.
 
- Di una paziente nata e residente a Genova di 82 anni, presso il Padiglione 12.
 
- Di una paziente nata a Genova e residente a Recco di 88 anni, presso il piano terra del Pronto Soccorso.

- Di un paziente nato e residente a Genova di 96 anni, presso l’Area Medica Critica del Pronto Soccorso (1° piano).
 
- Di un paziente nato e residente a Genova di 56 anni, presso la Rianimazione del Monoblocco.
 
- Di una paziente nata e residente in provincia di Arezzo di 82 anni, presso l’Area Medica Critica del Pronto Soccorso (1° piano).

L'accorato messaggio lanciato dal Policlinico dalla pagina Facebook, scritto con l'intento di far diminuire il più possibile i contagi, per ricordare alle persone che negli ospedali (e non solo) si continua a morire e che non basta qualche piccolo segnale di rallentamento del contagio per giustificare la violazione delle regole: "Dal 3 marzo al 28 marzo abbiamo tristemente riscontrato e segnalato all'Istituto Superiore di Sanità 98 decessi per Covid. Solo nelle ultime 24 ore sono stati 11 i decessi, record in negativo da inizio emergenza C'E' IL SOLE? BENE...FOSSIMO IN VOI noi medici, infermieri e oss STAREMMO A CASA se potessimo. E non in prima linea, PER VOI, qui al San Martino??". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il post è stato accompagnato da un'immagine, tratta da un meme, che in questi giorni sta facendo il giro dei social; la scelta ha fatto scoppiare la polemica social ma lo staff della comunicazione dell'ospedale ha risposto che se ne assume tutte le responsabilità e il messaggio resta quello di "restare a casa".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in Sopraelevata, choc per la morte di Ginevra: «Ciao angelo»

  • Schianto in sopraelevata, muore una ragazza di 28 anni

  • Un Premio Oscar a Genova: Helen Mirren pranza in una trattoria del centro

  • Quattro detenuti a Italia's Got Talent, la Uil: «Spreco di soldi pubblici»

  • Mascherina obbligatoria anche di giorno nel centro storico, Bucci: «Aumenteremo i controlli»

  • Il weekend a Genova e dintorni: Festa dello Sport, Fiera a Chiavari, Festa del Cane, ravioli e focaccette e tanto altro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento