Giovedì, 23 Settembre 2021
Coronavirus

Coronavirus, calano i ricoveri e al San Martino chiude il “Fagiolone”

Il reparto era stato riaperto a metà ottobre, con il picco dei casi. Dopo 42 giorni chiude, e il personale potrà essere riassegnato

Chiude oggi, dopo 42 giorni di attività, il “Fagiolone”, il reparto dell’ospedale San Martino ricavato nel Padiglione Patologie complesse dove erano stati ricavati 17 posti letto per pazienti covid positivi.

Il reparto, chiuso ad aprile dopo la prima ondata, era stato riaperto a metà ottobre, con il raggiungimento del picco di contagi in Liguria. Oggi chiude nuovamente, dopo 42 giorni e dopo aver ospitato 150 pazienti. Nel corso della prima ondata era rimasto aperto per 32 giorni e aveva ospitato 104 pazienti.

La notizia della chiusura conferma dunque il trend positivo imboccato dalla Liguria, che mercoledì aveva 460 nuovi casi su 5.831 tamponi e che contava 1.238 pazienti ricoverati, 62 in meno rispetto al giorno prevedente, e 123 terapie intensive occupate. La netta differenze tra pazienti molto gravi e pazienti a bassa e media intensità di cura ha portato anche al recupero dei primi 25 poti letto nel padiglione C del Galliera, pronti da lunedì ma a disposizione «in caso di una recrudescenza del virus durante le feste di Natale o subito dopo», ha detto il presidente della Regione, Giovanni Toti. 

Con la chiusura del Fagiolone, il personale medico dedicato al reparto verrà riassegnato. L’obiettivo è riprendere in parte l’attività medica elettiva bloccata con la seconda ondata, e arrivare gradualmente alla ripresa integrale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, calano i ricoveri e al San Martino chiude il “Fagiolone”

GenovaToday è in caricamento