I commercianti del centro storico: «San Bernardo non chiude alle 21»

«Dalle 21 non puoi andare a zonzo, ma puoi passarci se hai un motivo per farlo. Ad esempio, raggiungere casa tua, un locale o andare a trovare qualcuno. Le attività sono aperte fino a mezzanotte, per consumare al tavolo e anche per il take away»

«San Bernardo non chiude alle 21»: tanti cartelli, la stessa scritta, con il "non" sottolineato per far passare il messaggio forte e chiaro dal punto di vista grafico.

Così i commercianti della zona hanno voluto lanciare un segnale sui social: via San Bernardo è nel centro storico, e fa parte delle zone per le quali sono previste restrizioni soprattutto di sera, ma ciò non vuol dire che la strada chiuda.

«Dalle 21 non puoi andare a zonzo, ma puoi passarci se hai un motivo per farlo - scrivono su Instagram i commercianti e i titolari dei locali -. Ad esempio, raggiungere casa tua, un locale o andare a trovare qualcuno. Senza papiri né autocertificazioni. Le attività sono aperte fino a mezzanotte, per consumare al tavolo e anche per il take away. Con i nostri amici e colleghi della Via, abbiamo lanciato un appello. Chiediamo alle istituzioni di non essere lasciati soli. E chiediamo che si comunichi in modo chiaro perché, fra zone rosse, di attenzione e coprifuochi, si è creata tanta confusione e il risultato è il deserto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • Il proverbio di Santa Bibiana, che "prevede" il meteo

  • A 116 km orari in corso Europa: patente ritirata e maxi multa

  • È arrivata la neve: le foto

  • Famiglia si schianta in autostrada, altro incidente sul Fasce

Torna su
GenovaToday è in caricamento