rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Coronavirus Sampierdarena / Via di Francia

Caos agli hub vaccinali: "Siamo tutti ammassati"

Da San Benigno a via Cesarea si moltiplicano le segnalazioni di disservizi e organizzazione discutibile presso gli ambulatori allestiti per la somministrazione del vaccino anti covid

Mattinata complicata, quella di lunedì 10 gennaio 2022, presso l'hub vaccinale di San Benigno, gestito da Casa della salute. La prima segnalazione ci è giunta attraverso un messaggio, arrivato poco prima delle 10: "buongiorno, vorrei segnalare il caos che c'è all'interno dell'hub vaccinane Msc, siamo tutti ammassati in uno stanzone, gli appuntamenti per fascia oraria non esistono in quanto non vengono chiamate le fasce orarie ma si è tutti in coda. È uno scandalo".

Poco più tardi è stato chiuso l'ingresso dell'hub e vengono chiamate le persone in ordine fisico di coda, a prescindere dall'orario di prenotazione. All'esterno, al freddo di questa mattinata invernale con temperature al di sotto dei 10°C, sono rimaste un centinaio di persone circa.

A complicare la gestione a San Benigno anche il fatto che in coda ci sono sia persone che si devono vaccinare, sia chi vuole sottoporsi al tampone, magari per verificare un'eventuale positività.

Altre testimonianze che abbiamo ricevuto invece si riferiscono all'hub allestito presso il teatro della Gioventù in via Cesarea, dove, secondo quanto appreso, non ci sarebbero nemmeno i bollini per terra per facilitare il distanziamento e le persone si trovano a percorrere corridoi sotterranei senza finestre, tutte ammassate le une alle altre.

Casa della Salute ci tiene a precisare che:

  • gli utenti non sono “ammassati” in uno stanzone, ma viene garantito il distanziamento sociale;
  • la nostra procedura prevede che i pazienti vengano chiamati in base al loro orario di prenotazione, tramite il milite della croce verde che staziona nei locali antistanti alle postazioni di anamnesi. Evidenziamo che il lamentato disservizio - causato dalla notevole affluenza di questa mattina conseguente al numero extra di utenti aventi diritto a richiedere la vaccinazione tramite accesso diretto - si è protratto per un esiguo lasso temporale (circa 1 ora);
  • proprio con lo scopo di evitare assembramenti all’interno dell’hub vaccinale, è stata chiusa la porta dello stesso, senza che questo abbia comportato alcuna interdizione né limitazione all’accesso degli utenti; pertanto non corrisponde al vero quanto da GenovaToday asseritamente indicato in merito alla chiusura improvvisa dell’ingresso all'hub;
  • all’interno dell’hub vaccinale sono state istituite file separate, con autonome postazioni di accettazione e box dedicati, per chi deve sottoporsi al tampone e per chi deve ricevere la somministrazione del vaccino, pertanto non sono ipotizzabili complicazioni organizzative al riguardo.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos agli hub vaccinali: "Siamo tutti ammassati"

GenovaToday è in caricamento