Coronavirus

Coronavirus: Rt in calo in Liguria, previste ancora una/due settimane critiche per le terapie intensive

La velocità del contagio resta elevata, ma l'accelerazione dell'epidemia sta diminuendo. Al momento, per quando riguarda l'indice di contagio, siamo in una situazione di plateau

Pallidi segnali di ottimismo per quanto riguarda l'andamento dell'emergenza coronavirus in Liguria. Nella seconda metà di ottobre si è registrato un netto aumento dei nuovi casi, un'accelerazione della diffusione del contagio, mentre negli ultimi 10 giorni l'aumento ha subito un rallentamento. Questo fatto si riflette sull'Rt (misura della potenziale trasmissibilità della malattia legata alla situazione contingente), che, dopo una crescita e un picco circa quattro settimane fa, più recentemente è diminuito fino ad attestarsi su valori intorno all'1,1. Al momento siamo in una situazione di plateau.

La velocità del contagio però resta elevata, ma l’accelerazione dell’epidemia sta diminuendo. La stabilizzazione del contagio mostra timidi segnali positivi per quanto riguarda gli ospedali. Nei pronto soccorso la situazione è di una pressione ancora intensa, ma con dati che si sono stabilizzati negli ultimi 7/8 giorni. L'aumento dei ricoveri in terapia intensiva era atteso, ed è un fatto legato alla crescita del numero dei ricoverati dei giorni scorsi.

Era previsto che alcuni di questi malati potessero sviluppare condizioni che necessitassero del sostegno della terapia intensiva. Al momento, se il dato dei contagi manterrà questa tendenza, dalla Regione prevedono almeno ancora una/due settimane di difficoltà sul fronte delle terapie intensive, poi una probabile diminuzione di questo tipo di ricovero.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: Rt in calo in Liguria, previste ancora una/due settimane critiche per le terapie intensive

GenovaToday è in caricamento