"Save one seat": nasce la piattaforma per aiutare i locali chiusi prenotando in anticipo un posto

Per comprare oggi un buono per un pasto futuro da spendere alla riapertura del locale selezionato. I punti ristoro avranno così liquidità immediata per ripartire

Si chiama SOS, come la famosa richiesta di aiuto in codice, ma in realtà è l'acronimo di Save One Seat, ed è un progetto per aiutare i ristoranti e le pizzerie chiusi a causa dell'emergenza coronavirus.

Non tutti infatti riescono a tenere aperto per garantire le consegne a domicilio (qui l'articolo con le imprese inserite sul database di GenovaToday), e dunque stanno affrontando un momento di grande difficoltà.

L'associazione di volontariato Global Shapers, che ha sede anche a Genova, ha ideato Save One Seat, una piattaforma in cui si può prenotare oggi un pasto da consumare alla riapertura dei locali.

Supportare il settore della ristorazione

In tutta Italia si stima che «più di 300mila punti ristoro abbiano dovuto chiudere, lasciando a casa quasi un milione e mezzo di addetti ai lavori. La nostra missione - scrivono gli ideatori - è quella di supportare il settore della ristorazione italiana nel breve periodo fornendogli liquidità per limitare gli impatto economici delle necessarie misure di prevenzione».

In cosa consiste Save One Seat

L’idea di base è semplice: chiunque può scegliere un ristorante e comprare oggi un buono per un pasto futuro da spendere alla riapertura del locale selezionato. I punti ristoro avranno così liquidità immediata per ripartire dopo la crisi e i clienti avranno a disposizione 12 mesi dall’acquisto per poter utilizzare il Buono SOS.

I ristoratori possono registrarsi gratuitamente a questo link e creare un loro profilo sul sito. Save One Seat è un’iniziativa no profit e non tratteniamo alcuna commissione per il servizio offerto. Questo ci differenzia da molti servizi simili che sono nati.

Global Shapers

I Global Shapers sono un'organizzazione di giovani sotto i 30 anni, nata nel 2011 per iniziativa del World Economic Forum, con hub in oltre 400 città in tutto il mondo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferrari distrutta per Marchetti mentre si allena a Pegli

  • La Liguria torna in zona gialla, ma si attende il nuovo (e più severo) dpcm: cosa si sa

  • Covid, firmato il nuovo dpcm: spostamenti, asporto e scuola, cosa prevede

  • Covid, la ricerca delle università di Genova, Okinawa e Francia: «Il distanziamento non basta»

  • Weekend in zona arancione: le regole su spostamenti, negozi e supermercati

  • Il genovese "Fotografo dei Puffi" conquista i social: «Così faccio conoscere la Liguria con fantasia e ironia»

Torna su
GenovaToday è in caricamento