Coronavirus

Ospedali ed rsa, riprendono le visite ai ricoverati

I visitatori con green pass rafforzato sono ammessi in struttura senza effettuare il tampone

Alisa ha approvato le linee guida relative ai nuovi ingressi, alle visite e agli screening periodici nelle strutture residenziali e semiresidenziali della Liguria. Vengono così riassunte e semplificate le normative che si sono susseguite negli ultimi mesi in relazione alla pandemia e consentono di chiarire al meglio le regole da seguire.

Regole per nuovi ingressi in strutture residenziali

I nuovi ospiti vaccinati con dose booster, se asintomatici, sono ammessi senza tampone; i nuovi ospiti non vaccinati e non vaccinabili sono ammessi con tampone negativo e ricovero in area buffer per un periodo di sette giorni, con tampone di controllo in presenza di sintomatologia al termine del periodo di osservazione; coloro che provengono da ospedali o da aree sanitarie temporanee devono invece essere sottoposti a un tampone molecolare prima dell'ingresso e non devono essere ricoverati.

Screening periodici nelle strutture residenziali sociosanitarie in assenza di positività

Per gli ospiti vaccinati è previsto un Tar (tampone antigenico rapido) in presenza di sintomatologia. Per gli ospiti non vaccinati e non vaccinabili è previsto uno screening periodico ogni 7 giorni con Tar, ripetuto in presenza di segnale di allerta. In caso di uscita per rientri in famiglia o altre motivazioni è previsto il Tar al rientro in struttura senza ricovero in area buffer, previa anamnesi su eventuali contatti a rischio.

Screening periodici nelle strutture semiresidenziali

Gli ospiti vaccinati e non vaccinabili vengono sottoposti a screening periodico ogni 30 giorni.

Controlli periodici sugli operatori nelle strutture residenziali e semi residenziali

Viene effettuato un Tar ogni 15 giorni, ripetuto in presenza di segnale di allerta. Esecuzione del Tar al rientro dalle ferie e da altro periodo di assenza di almeno 7 giorni. Nel caso di focolaio infettivo il Tar deve essere eseguito nei tempi previsti: immediatamente, a 5 giorni, a 10 giorni dalla manifestazione del focolaio.

Regole per visite in ospedali e rsa

I visitatori con green pass rafforzato sono ammessi in struttura senza effettuare il tampone; i visitatori non vaccinabili, con certificato di esenzione, possono entrare previo esito negativo di un tampone effettuato prima di recarsi nella struttura (48 in caso di Tar, 72 ore in caso di tampone molecolare).

Le visite e le relazioni con i congiunti devono essere promosse e garantite almeno una volta alla settimana per un tempo minimo di 45 minuti, in modo da consentire a tutti gli ospiti di ricevere le visite in base alle valutazioni relative alla logistica e alla possibilità che le stesse vengano garantite nel rispetto delle misure di sicurezza. Resta comunque inteso, nel rispetto del valore terapeutico del mantenimento della relazione con i congiunti, che ogni misura precauzionale più restrittiva adottata dal direttore sanitario della struttura deve essere comunicata e motivata ad Alisa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedali ed rsa, riprendono le visite ai ricoverati
GenovaToday è in caricamento