Spiagge libere, 10mq a "ombrellone" e app per gli ingressi. Bucci: «Apertura a fine mese»

Sono le indicazioni individuate e condivise dall'associazione nazionale dei Comuni italiani

L'Associazione nazionale dei Comuni italiani (Anci) ha definito le basi condivise per la gestione delle spiagge comunali di libero accesso e attrezzate, ora al vaglio dei singoli Comuni.

Si suggeriscono 10mq per ciascun nucleo o persona singola, con un sistema di controllo agli ingressi. Secondo quanto dichiarato dal sindaco Bucci, in conferenza stampa con Toti mercoledì sera, è  allo studio un'app che indichi gli "slot" liberi nelle varie spiagge.

Sempre dal palazzo della Regione, è arrivato il contrordine di Bucci: questo fine settimana non riapriranno le spiagge libere. «Se ci riusciamo, riapriremo la settimana del 25, piu probabile nel week-end».  In conferenza stampa, il primo cittadino, dopo aver annunciato l'individuazione delle linee guida con gli altri Comuni ha dichiarato: «Non sarà facile per via delle distanze da rispettare sulle spiagge, ma avremo un'app che permetterà di sapere in tempo reale quanti posti liberi ci saranno nella determinata spiaggia per evitare gli assembramenti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferrari distrutta per Marchetti mentre si allena a Pegli

  • La Liguria torna in zona gialla, ma si attende il nuovo (e più severo) dpcm: cosa si sa

  • Covid, firmato il nuovo dpcm: spostamenti, asporto e scuola, cosa prevede

  • Covid, la ricerca delle università di Genova, Okinawa e Francia: «Il distanziamento non basta»

  • Liguria in zona arancione con i nuovi parametri: cosa cambia

  • Il genovese "Fotografo dei Puffi" conquista i social: «Così faccio conoscere la Liguria con fantasia e ironia»

Torna su
GenovaToday è in caricamento