rotate-mobile
Coronavirus

Covid, stop obbligo vaccinale per i sanitari, Bassetti: "Uno schiaffo a medici e cittadini vaccinati"

"Sostenere che tutto quello che è stato fatto in passato, inclusa la campagna vaccinale, che è stata il fiore all’occhiello del nostro Paese, sia stato ideologico e non scientifico è sbagliato" ha detto l'infettivologo genovese

Non usa mezzi termini Matteo Bassetti, direttore della Clinica malattie infettive dell'ospedale di Genova: per lui, togliere l'obbligo vaccinale ai sanitari, è uno schiaffo alla stragrande maggioranza che si è vaccinata.

Una delle prime ordinanze del ministro della Salute Orazio Schillaci, contenuta nel decreto legge sui nuovi indirizzi per la pandemia approvato dal nuovo governo, sancisce in fatti lo stop all'obbligo del vaccino contro il covid per il personale sanitario e il conseguente reintegro del personale che non si è vaccinato. La disposizione è partita ieri, primo novembre: il ministro Schillaci ha spiegato che questa decisione è nata dal quadro epidemiologico mutato in questi anni e dalla carenza del personale medico.

"Sostenere che tutto quello che è stato fatto in passato, inclusa la campagna vaccinale, che è stata il fiore all’occhiello del nostro Paese, sia stato ideologico e non scientifico è sbagliato - è il commento di Bassetti sui social -. Ed è soprattutto uno schiaffo in faccia al 95% dei cittadini italiani e al 99,3% dei medici che si sono vaccinati credendo nei loro benefici".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, stop obbligo vaccinale per i sanitari, Bassetti: "Uno schiaffo a medici e cittadini vaccinati"

GenovaToday è in caricamento