Coronavirus, le domande al Numero Verde. Sono mille le chiamate al giorno

Da lunedì altri tre operatori per far fronte alle richieste

«Sono tante le domande che vengono fatte ma sempre più appropriate». L'assessore regionale alla Sanità Regionale, Sonia Viale, ha spiegato come funziona il Numero Verde della Regione da quando è stato attivato.

«Riceviamo una media di mille telefonate al giorno - continua la Viale - lunedì scorso, in seguito all'aggiornamento del decreto governativo, abbiamo avuto un picco di quasi duemila».

Cosa chiedono i cittadini al numero verde? «Sono tantissimi i genitori separati che chiamano, altre persone lamentano di non riuscire ad avere l'esito dei tamponi, per altri vi è la necessità di avere chiarimenti sui test molecolari, sulle consegne a domicilio e poi le persone in quarantena che non sanno chi contattare», racconta l'assessore.

«A ogni persona viene data una risposta o un indirizzamento rispetto a chi può prendere in carico il loro bisogno».

Da lunedì, la Regione metterà in campo altri tre operatori per far fronte al numero di domande.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • Liguria verso zona gialla, ma gli spostamenti fuori regione restano in forse

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

  • Antiche tradizioni: cos'è il "ragno genovese"?

  • «L'ho trovato, vedrai che non succederà più»: arrestato l'aggressore di Giuseppe Carbone

Torna su
GenovaToday è in caricamento