rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Coronavirus Darsena / Via Antonio Gramsci

Profughi ucraini da Mariupol positivi al covid: due famiglie separate

Appena arrivati in auto a Genova sette persone, tra cui tre bambini, sono state ricoverate negli ospedali genovesi perchè trovati positivi al test anticovid fatto in farmacia

Da Mariupol a Genova. Mamme e bambini in fuga da una guerra che si sono trovati a combattere anche la battaglia contro il covid.

Sono arrivati con le loro auto martedì sera, intorno alle 21, in sette più due cani, ma come benvenuto hanno trovato un test antigenico positivo al coronavirus. Le due famiglie sono state così di nuovo separate per impedire la diffusione del virus: tre donne sono state portate allo Scassi, un'altra al Galliera e tre bimbi al Gaslini. I due animali sono sono stati invece affidati alla Croce Gialla e lasciati in custodia al canile Monte Contessa, sulle alture di Sestri Ponente. 

Nella farmacia di via Gramsci, dove i profughi si erano fermati per fare il test, è intervenuta anche l'Asl per applicare il protocollo e gestire l'emergenza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Profughi ucraini da Mariupol positivi al covid: due famiglie separate

GenovaToday è in caricamento