menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vax Day, partita la campagna vaccinale anti covid a Genova

Novanta le dosi somministrate tra dipendenti del policlinico San Martino, volontari delle pubbliche assistenze, medici di famiglia, pediatri

Poco dopo le 10 di domenica 27 dicembre, Gloria Capriata ha ricevuto la prima dose di vaccino contro la covid-19.

La coordinatrice infermieristica del reparto di Rianimazione dell’Ospedale Policlinico San Martino, subito dopo la somministrazione, ha dichiarato di sentirsi bene e ha rinnovato l'invito ai cittadini a vaccinarsi per il bene di tutti. «Provo felicità per quello che rappresenta questa vaccinazione - ha detto Capriata- voglio che sia un messaggio e che arrivi forte ai colleghi e alla popolazione. Spero sia un esempio e stimoli tutti quanti a fare il passo: vacciniamoci tutti, soprattutto noi che siamo in prima linea».

Sono arrivati domenica mattina, poco prima delle 8, a bordo di un’auto della Marina militare, scortata da altri mezzi delle forze dell’ordine, i vaccini contro la covid-19.

Nel padiglione 3 dell’ospedale San Martino, sono stati allestiti otto ambulatori specializzati. A somministrare la prima vaccinazione e i primi 6/7 vaccini all'Ospedale Policlinico San Martino di Genova è stata Anna Maria Di Bella, 60 anni, dal 1981 al Policlinico, al dipartimento di Igiene dal 2002 e prima operativa per 20 anni in Malattie Infettive.

Questa mattina a vaccinarsi sono stati un centinaio di dipendenti del San Martino tra medici, infermieri, tecnici e operatori sanitari. Insieme a loro anche una rappresentanza di volontari delle pubbliche assistenze, medici di famiglia, pediatri di libera scelta, specializzandi. 

I primi sei vaccinati sono stati selezionati in modo da rappresentare ciascuna delle categorie impegnate in prima linea nella lotta al covid dall’inizio dell’emergenza. A seguire si sono vaccinati anche i primari Giancarlo Icardi, Matteo Bassetti, Angelo Gratarola.

Ad assistere alle prime vaccinazioni erano presenti il sindaco Marco Bucci e  il presidente della Regione, Giovanni Toti: «È un momento storico», ha detto il governatore. «La macchina sta funzionanado siamo attrezzati perchè tutto vada per il meglio dalla distribuzione alla somminastrazione». Il sindaco Bucci ha poi mandato un appello alla popolazione: «Vaccinarsi è un messaggio di civiltà e di cura del prossimo, vorrei che i genovesi dimostrassero a tutta l'Italia come si fa. Da oggi comincia una nuova era, il cammino sarà in discesa».

«Il trionfo della scienza e un atto d'amore», è stato, invece, il commento, ancora con il cerotto sul braccio, di Matteo Bassetti direttore della Clinica di Malattie Infettive dell'Ospedale Policlinico San Martino e componente della task force regionale per la pandemia da Covid-19. «Speriamo che adesso inizi la rivincita del mondo medico scientifico sul virus».

Alle 13.58 - ha comunicato in una nota il policlinico San Martino - si sono concluse le operazioni di diluizione per la giornata di domenica: 90 i vaccini effettuati. Dal 4 di gennaio, con l’arrivo di ulteriori vaccini dal commissariato nazionale, la somministrazione al policlinico San Martino andrà a regime con 600 dosi giornaliere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento