Coronavirus

Covid, i consigli di Bassetti per pranzi e cenoni di Natale: «Stoviglie di plastica e finestre aperte»

L’infettivologo genovese fornisce qualche consiglio su come prevenire il contagio durante le feste natalizie e conferma: «Se potessi, mi vaccinerei oggi stesso»

Stoviglie di plastica, finestre aperte (con cappotti e maglioni indossati), non più di 10 persone a tavola e di non più di due nuclei familiari: sono i consigli che l’infettivologo genovese Matteo Bassetti ha dato in vista di pranzi e cenoni di Natale per prevenire il contagio da coronavirus.

In un post condiviso su Facebook, il direttore della Clinica Malattie Infettive del San Martino ha chiarito di avere «apprezzato il buonsenso nel provvedimento del governo che apre la possibilità, anche nei giorni di festa, di spostamento tra i piccoli comuni», sottolineando però che «non è un liberi tutti o un via libera a cenoni e pranzi stile anni passati».

Da qui le raccomandazioni: «Non più di 8- massimo 10 persone (a seconda delle dimensioni della casa), ben distanziate, possibilmente appartenenti a non più di due nuclei familiari - Mascherina ffp2 ai nonni. Piatti e bicchieri di plastica. Evitare baci e abbracci. Ben coperti perché meglio aprire le finestre. Occorre evitare che il Natale diventi un moltiplicatore di contagi».

Il riferimento è ovviamente a una terza ondata predetta ormai da tutti gli esperti, unanimemente, a prescindere dall’orientamento più o meno “liberale”. Bassetti insiste, quindi, sull’importanza del vaccino: «La Food and Drug Admsinistration (FDA) ha approvato ieri il vaccino Pfizer per il SarsCoV-2. Una bellissima notizia. Ora toccherà all'Ema per l'Europa e poi speriamo di essere pronti il prima possibile anche in Italia - ha concluso - Sarebbe bello se si partisse in tutta Europa con la campagna vaccinale lo stesso giorno. Io sono pronto a vaccinarmi anche oggi stesso in pubblico. Lo stesso dovrebbero fare tutti gli altri esperti che hanno frequentato i media negli ultimi mesi».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, i consigli di Bassetti per pranzi e cenoni di Natale: «Stoviglie di plastica e finestre aperte»

GenovaToday è in caricamento