rotate-mobile
Coronavirus Prà / Via Cravasco

Tenta la scusa della farmacia, ma la polizia non abbocca

Se ne stava seduto su una panchina, in violazione del decreto anti-covid, insieme a un altro giovane, ma alcuni residenti lo hanno notato e segnalato alla polizia. A finire nei guai è stato un 25enne

L'isolamento forzato, deciso per combattere l'emergenza coronavirus, spinge molti a uscire sul balcone per una boccata d'aria. E sovente, quando vengono avvistate persone in strada, scatta la segnalazione alla polizia. È quanto accaduto intorno alle 12 di lunedì 30 marzo 2020 in via Cravasco a Pra'.

Le volanti della Questura di Genova hanno sorpreso un 21enne genovese e cittadino dell'Uruguay di 25 anni intenti a fumare seduti su di una panchina in violazione delle norme anti-contagio previste dal D.L 19/2020.

Il 21enne si è giustificato dicendo di essere andato al tabacchino, mentre il 25enne ha tentato la scusa della farmacia senza avere purtroppo con se né medicinali né ricette mediche. Per lui è scattata la doppia sanzione poiché trovato inoltre in possesso di 2 grammi di cannabis.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta la scusa della farmacia, ma la polizia non abbocca

GenovaToday è in caricamento