Martedì, 18 Maggio 2021
Coronavirus

Piscine, l'impegno del consiglio comunale: «Devono riaprire al più presto»

"Chiedere al Governo di valutare la riapertura degli impianti natatori al chiuso a partire dal 15 maggio": approvato all’unanimità l’ordine del giorno fuori sacco presentato dal Partito Democratico

Chiedere al Governo di valutare la riapertura degli impianti natatori al chiuso a partire dal 15 maggio. Lo ha deciso martedì 4 maggio il Consiglio comunale di Genova che ha approvato all’unanimità l’ordine del giorno fuori sacco presentato dal Partito Democratico.

Il documento impegna verso questo obiettivo il sindaco e la giunta e chiede all’amministrazione, inoltre, di convocare un tavolo comunale urgente  per ascoltare le difficoltà in cui versano i gestori degli impianti natatori genovesi.

In una nota del Coordinamento Associazioni Gestori Impianti Natatori si sottolineava nei giorni scorsi come nell'ultimo anno solare gli impianti natatori siano stati i primi a chiudere e gli ultimi a riaprire poiché in 365 giorni hanno potuto contare solo su 99 giorni di apertura a fronte di 266 giorni di chiusura totale; ciò nonostante gli impianti, quindi i  consumi e di conseguenza le spese ad essi connesse, sono rimasti accesi a tutela di un bene, le piscine, che appartiene ai Comuni e quindi allo Stato stesso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piscine, l'impegno del consiglio comunale: «Devono riaprire al più presto»

GenovaToday è in caricamento