menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus e fase 2, la nuova ordinanza regionale

Consentito spostarsi all'interno della provincia per acquistare cibo. Ripartono gli sport acquatici. Da lunedì 4 maggio anche in Liguria obbligo d'indossare mascherine come disposto dal decreto del presidente del Consiglio dei Ministri del 26 aprile

Domenica sera durante il punto stampa sull'emergenza coronavirus e sull'avvio della fase 2, il presidente della Regione Giovanni Toti ha parlato della nuova ordinanza regionale (la si può scaricare in fondo alla pagina). «I dati ci confortano, siamo usciti dalla fase più acuta - ha detto Toti -. Ci avviamo alla fase 2, che parte dal dpcm che liberalizza una serie di attività, in alcuni casi già libere nel nostro territorio, in altri casi nuove come l'attività sportiva».

«In base alla nuova ordinanza - ha spiegato Toti -, firmata poco fa, è consentita la vendita di cibi e bevande da asporto, è possibile ritirare sul posto previa ordinazione, mentre resta sospesa la somministrazione all'interno dell'esercizio. L'unica novità rispetto alla bozza dei giorni scorsi è la possibilità di spostamenti per acquistare cibo all'interno della provincia».

La nuova ordinanza del Comune di Genova

«È consentita - prosegue Toti - la vendita di calzature per bambini, consentita l'attività di toelettatura degli animali da compagnia, consentito fra le 6 e le 22 nell'ambito della provincia praticare attività motoria come corsa, bici e altro. Sono Consentiti gli sport acquatici in modalità individuale, ma i circoli restano chiusi, dunque non si possono utilizzare bagni e spogliatoi. Come stabilito dal dpcm sono consentiti gli allenamenti degli atleti professionisti. Inoltre è consentito spostarsi con mezzi propri per andare a fare attività motoria. In barca possono salire massimo due persone che vivono insieme».

«È consentita - spiega ancora il governatore - la pesca in acque interne e in mare. Consentito fare passeggiate in compagnia di conviventi, sempre fra le 6 e le 22. Consentita la coltivazione di terreni, la vendita di fiori e semi e l'allenamento e addestramento di cavalli e cani. È consentito raggiungere la propria barca per fare manutenzione. Consentito raggiungere le seconde case, il proprio camper o roulotte, sempre per fare manutenzione e ai fini della conservazione del bene: deve trattarsi di uno spostamento individuale entro la regione e se si deve rientrare a casa entro la giornata».

«È consentito viaggiare in auto seduti affiancati se conviventi. I sindaci possono disciplinare aperture di parchi e cimiteri e possono adottare misure più restrittive e individuare aree potenzialmente di raduno delle persone e chiuderle. Sono permessi gli incontri con i congiunti ma si deve rientrare in giornata. Anche in Liguria scatta l'obbligo di indossare mascherine, come da dpcm del 26 aprile».

«Raccomando di cuore di utilizzare precauzioni, il distanzamento, il lavaggio delle mani e le mascherine. Non approfittare delle regole che vengono introdotte perché sarebbe deleterio. Cerchiamo di rispettare tutte le regole del caso», ha concluso Toti.

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento