Coronavirus

Ordinanza covid, i chiarimenti della Regione su slot machine e centri per l’infanzia

Diffuse due nuove fan che riguardano il gioco e le strutture per ragazzi, bambini e attività culturali

La Regione ha diffuso in serata due nuove fan per fornire chiarimenti su alcuni passaggi dell’ordinanza che riguarda le limitazioni previste per contenere il contagio da coronavirus.

Le faq riguardano le attività di sale gioco, sale scommesse e sale bingo, consentite da ordinanza dalle 5 alle 18; specifiche che si applicano anche alle slot machines che si trovano in bar e tabacchi, come spiega la Regione.

Sul fronte centri per l’infanzia, l’adolescenza ed attività di volontariato, la Regione specifica che “per centri culturali e sociali e circoli ludico ricreativi si intendono i luoghi di ritrovo di associazioni culturali, circoli ricreativi, club, centri di aggregazione sociale, università del tempo libero e della terza età. Non sono pertanto ricompresi negli stessi i centri per l’infanzia che trovano”. Il che significa che non vi sono le limitazioni di orario che riguardano i centri culturali e sociali.

“Non sono altresì ricompresi - prosegue la faq - i servizi di volontariato ovvero che operano nel sociale per differenti finalità”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordinanza covid, i chiarimenti della Regione su slot machine e centri per l’infanzia

GenovaToday è in caricamento