menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, Toti: «Obbligo mascherine universale inaccettabile»

Il presidente della Regione interveniente a Radio 1 sostenendo che il provvedimento adottato nelle regioni in cui la pandemia è sotto controllo sarebbe «intollerabile»

«In Liguria l'obbligo di mascherina c’è laddove lo riteniamo indispensabile, come nei vicoli di Genova, o in provincia di Spezia. Riterrei un provvedimento universale e identico in tutto il Paese un passo indietro, inaccettabile per le Regioni che hanno dimostrato di saper contenere la pandemia». 

A parlare è il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, che in collegamento con Radio1 ha commentato le indiscrezioni sul nuovo dpcm al vaglio dei ministri proprio oggi, che tra le misure per contenere l’emergenza coronavirus e l’innalzamento dei casi potrebbe contenere anche l’obbligo di mascherina h24 in tutto il territorio nazionale. 

«Se il Governo dovesse decidere per le mascherine obbligatorie in tutta Italia lo riterrei gravemente intollerabile», ha detto Toti, un convinto sostenitore dell’autonomia delle Regioni, riferendosi proprio ai poteri delle Regioni.

«Mi auguro ci sia un confronto, immagino che tra oggi e domani il governo voglia convocare le Regioni», ha detto il presidente della Regione, aprendo di fatto il fronte del no a un ritorno alle mascherine h24: «Non servono regole draconiane ma regole che ci permettano di convivere con il covid nel medio e nel lungo periodo - ha concluso nel pomeriggio - Non ho timidezza nell’imporre l’uso delle mascherine quando serve – aggiunge Toti - ma bisogna farlo con buon senso, nelle aree di assembramento. Per questo l’abbiamo imposto nel centro storico di Genova e alla Spezia».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Liguria in zona arancione con i nuovi parametri: cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento