Centro storico, assembramenti e nessuna mascherina: tre commercianti nei guai

Controlli dei carabinieri tra via Prè, via del Campo e via Lomellini: multe e chiusure per cinque giorni per due gastronomie e una macelleria

Controlli dei carabinieri nel centro storico di Genova, in particolare tra via Prè, via del Campo e via Lomellini, con l'obiettivo di far rispettare le norme anti-covid. Sanzionati tre negozianti che dovranno anche rimanere chiusi per cinque giorni, un arresto per spaccio. 

A finire nei guai i gestori di due negozi di gastronomia e di una macelleria, tutti di origine straniera e con precedenti di polizia. Gestori e clienti non indossavano i dispositivi di protezione individuale e nei negozi erano presenti assembramenti. I militari sono intervenuti dopo le sempre più numerose segnalazioni da parte dei residenti di alcune zone del centro storico a rischio critico assembramenti: una collaborazione che ha consentito di individuare gli esercizi commerciali che stavano violando le norme e di intervenire immediatamente.

Per le violazioni sono infatti scattate le multe, e i tre esercizi commerciali dovranno rimanere chiusi per cinque giorni. 

I carabinieri hanno anche sorpreso un 46enne genovese, con precedenti, che stava vendendo droga a un 31enne residente nel centro storico. È stato arrestato e sarà processato per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • Il proverbio di Santa Bibiana, che "prevede" il meteo

  • A 116 km orari in corso Europa: patente ritirata e maxi multa

  • Neve e ghiaccio in autostrada: scattano blocchi e chiusure, la situazione traffico

  • È arrivata la neve: le foto

Torna su
GenovaToday è in caricamento