Negazionisti a Roma, la genovese "Nonna Maura" si incatena davanti al Quirinale

La donna, volto noto per la crociata contro la "dittatura sanitaria per i bambini" e i dpcm che contengono le misure contro il coronavirus, è stata al centro della protesta organizzata domenica

Foto Facebook

C’era anche la genovese Maura Granelli, meglio conosciuta come “Nonna Maura”, tra le persone che domenica pomeriggio hanno preso parte a Roma alla manifestazione “No Mark” alla Bocca della Verità.

Nonna Maura, che dal 15 agosto scorso ha intrapreso una personale crociata in tutta Italia per chiedere alle istituzioni di cancellare i dpcm con le misure anti coronavirus e il “manifesto per la tutela dei bambini”, a manifestazione terminata si è incatenata davanti al Quirinale per chiedere di “parlare con il presidente Mattarella”.

Maura Granelli è anche la leader del Popolo delle mamme, e ha rivendicato l’organizzazione della giornata in cui - ovviamente - nessuna mascherina è stata indossata e nessun distanziamento è stato mantenuto.  Sui cartelli mostrati in piazza, slogan come “tamponatevi il culo” e “non siete degni di governare questo paese”, accompagnati da cori che invocavano “libertà”, e la “liberazione dei bambini dalla dittatura sanitaria”.

«Siamo arrivate a Roma dopo un pellegrinaggio che ci ha portato non solo nelle città a incontrare le persone, mamme e nonne, ma anche le istituzioni -  ha spiegato Nonna Maura - voglio dire che noi siamo qui per sfrattare queste istituzioni abusive, non ci basta cancellare la legge Azzolina-Lorenzin, perché sappiamo bene che con questo governo al potere la trappola è dietro l’angolo, non ci possiamo accontentare: vogliamo sfrattare il governo Conte, perché lo consideriamo un inquilino abusivo di Palazzo Chigi. Questo vuole il popolo italiano e questo vuole il popolo delle mamme».

Alla fine nonna Maura e altre tre persone che manifestavano con lei, e che con lei si sono incatenate, sono state allontanate dalla polizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferrari distrutta per Marchetti mentre si allena a Pegli

  • La Liguria torna in zona gialla, ma si attende il nuovo (e più severo) dpcm: cosa si sa

  • Covid, firmato il nuovo dpcm: spostamenti, asporto e scuola, cosa prevede

  • Covid, la ricerca delle università di Genova, Okinawa e Francia: «Il distanziamento non basta»

  • Weekend in zona arancione: le regole su spostamenti, negozi e supermercati

  • Il genovese "Fotografo dei Puffi" conquista i social: «Così faccio conoscere la Liguria con fantasia e ironia»

Torna su
GenovaToday è in caricamento