Giovedì, 28 Ottobre 2021
Coronavirus Piazza Pontedecimo

Navette studenti, Lodi: "Servizio insufficiente in Valpolcevera"

Secondo la consigliera comunale Pd nulla sarebbe cambiato dall'anno scorso: assembramenti e mancati collegamenti

"La campanella di un altro anno scolastico è suonata, ma purtroppo sul fronte dei trasporti pubblici per gli studenti della Valpolcevera nulla è cambiato, sebbene diverse criticità fossero emerse già per il 2020/2021 e le norme di distanziamento anti-covid debbano permanere a causa del perdurare della pandemia", è la denuncia della consigliera comunale Cristina Lodi il giorno dopo la ripartenza delle scuole e delle navette scolastiche Amt.

"Nel corso del 2021, il Comune non ha provveduto ad analizzare i flussi degli studenti in transito dalle vallate al centro città, benché i dati dei ragazzi in arrivo dalle periferie siano disponibili già a marzo, dopo la chiusura delle iscrizioni nelle scuole a febbraio - sostiene Lodi - Ancora una volta l’area di Pontedecimo è rimasta senza navetta e quelle che ci sono, in partenza da Bolzaneto, arrivano fino a Di Negro e non alle stazioni del treno, per cui chi deve arrivare a Principe o Brignole continua a scegliere il treno.

Per la consigliera Pd regione e comune avrebbero dovuto prevedere questi problemi pianificando le soluzioni durante la chiusura delle scuole: "Nei prossimi giorni presenterò un’interrogazione alla giunta per conoscere il giudizio su questa situazione da parte del Mobility Manager del Comune, figura rafforzata dal Governo per far fronte alla pandemia, perché il servizio di navetta deve servire a evitare gli assembramenti sui mezzi di trasporto, altrimenti è del tutto inutile".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Navette studenti, Lodi: "Servizio insufficiente in Valpolcevera"

GenovaToday è in caricamento