menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Natale spostamenti calati dell'84% in provincia di Genova: i Comuni da cui ci si è mossi di più

Crocefieschi, Vobbia e Rezzoaglio sono i paesi in cui si sono registrati più movimenti, complice la deroga per quelli sotto i 5.000 abitanti: l'indagine di Enel X

Sono Crocefieschi, Vobbia e Rezzoaglio i Comuni in provincia di Genova da cui, nelle giornate del 24, 25 e 26 dicembre, i residenti si sono spostati di più.

L’analisi è di Enel X, che ha elaborato una mappa interattiva sugli spostamenti sfruttando i cosiddetti “big data”, dati messi a disposizione pubblicamente anche per comprendere gli impatti delle misure di contenimento dell’emergenza coronavirus.

Nel periodo natalizio, caratterizzato da giorni “rossi” in cui le limitazioni erano massime, sono stati - prevedibilmente - i residenti nei piccoli Comuni ad approfittare maggiormente delle due deroghe previste nel decreto Natale: da un lato la possibilità di andare a trovare, una volta al giorno, amici o parenti tornando a casa prima del coprofuoco, dall’altro uscire dai confini del territorio comunale per raggiungere altri comuni più grandi, quest’ultima opzione a disposizione soltanto di chi abita in comuni con meno di 5.000 abitanti. 

Nella provincia di Genova, nelle giornate del 24, 25 e 26 dicembre, si è registrato rispettivamente un generale calo del 50%, 84% e 76% nella variazione dei movimenti, e un -56%, -88% e -80% di chilometri percorsi rispetto allo stesso giorno della settimana precedente.

Tra i comuni in cui i cittadini si sono spostati maggiormente ci sono, come detto, Crocefieschi (+29% il 24 dicembre), Vobbia (+43% il 25 dicembre) e Rezzoaglio (+120% il 26 dicembre). Nei giorni 31 dicembre - 1 gennaio, invece, il calo degli spostamenti è stato meno evidente, raggiungendo al massimo il -24%.

City Analytics, cos’è

Il sistema si basa sui big data e stima la variazione degli spostamenti e dei chilometri percorsi dai cittadini sul territorio comunale, provinciale, regionale e nazionale. Un servizio che Enel X ha messo a disposizione nel periodo dell’emergenza coronavirus per fornire una mappatura dei macro flussi di mobilità sul territorio italiano a livello regionale, provinciale e comunale.

I dati provengono da veicoli connessi, mappe e sistemi di navigazione, elaborati in correlazione con location data provenienti da applicazioni mobile e open data della pubblica amministrazione.

Grazie all’elaborazione dei dati si può ricavare la variazione percentuale giornaliera del numero di trasferimenti sul territorio, dei chilometri effettuati, e delle aree percorse, rispetto ad una media ponderata di gennaio 2020.

I dati possono essere consultati gratuitamente dalle pubbliche amministrazioni centrali e locali, dagli enti interessati e della Protezione Civile, sul portale Enel X YoUrban, e utilizzati per comprendere gli impatti delle misure di contenimento della covid-19, identificare le aree che necessitano di maggior supporto nell'attuazione delle misure e analizzare in modo data driven il graduale ritorno alla normalità, una volta che la pandemia sarà finita

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Dati positivi, oggi saremmo in zona gialla»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento