Lunedì, 27 Settembre 2021
Coronavirus Lavagna

Morto dieci giorni dopo il vaccino, la procura blocca il funerale

I medici hanno escluso correlazioni con la somministrazione del siero, ma il pm che si occupa del caso non ha ancora dato il via libera ai funerali, in attesa di decidere se disporre l'autopsia

I parenti di Emanuele Pileggi non hanno ancora potuto dargli l'ultimo saluto. La procura di Genova ha bloccato il funerale del 42enne, morto dopo un aneurisma giovedì 9 settembre 2021. La funzione avrebbe dovuto svolgersi oggi, sabato 11 settembre, nella basilica di Lavagna.

La scomparsa di Pileggi, storico dirigente della società Villaggio Calcio e padre di famiglia, ha destato profondo dolore e sgomento nel Tigullio, già scosso per la scomparsa del sindaco di Chiavari. Il pubblico ministero Giovanni Arena si è preso tempo prima di decidere se procedere con l'autopsia. Il 42enne dipendente di Fincantieri, lo scorso inverno aveva contratto il virus e il 30 agosto scorso era stato sottoposto alla dose di vaccino anti covid Moderna.

Quindi era stato visitato al pronto soccorso di Lavagna per un mal di testa. Sottoposto a tac, era stato trasferito al San Martino per un intervento chirurgico alla testa. Nonostante il parere dei medici, che hanno escluso un'eventuale correlazione con il vaccino, il pm Arena ha scelto di avere in mano tutta la documentazione del caso prima di decidere se disporre l'autopsia.

La decisione sarebbe arrivata dopo un consulto con gli altri magistrati, che si occupano dell'inchiesta sulle morti sospette dopo la somministrazione dei vaccini. A giorni, come sollecitato dalla procura, arriverà la relazione del medico legale, in tempo per il confronto, in programma giovedì, con i colleghi delle altre procure.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto dieci giorni dopo il vaccino, la procura blocca il funerale

GenovaToday è in caricamento