Coronavirus

Fase 2 coronavirus: mascherine obbligatorie, ma non per i bambini

Mascherine obbligatorie in tutti i luoghi chiusi aperti al pubblico e anche su autobus, metropolitane, treni e tutto il trasporto pubblico. Sono però esclusi dall'obbligo di mascherine i bimbi fino ai sei anni

Obbligo di mascherine nella fase 2 annunciata dal governo Conte con il nuovo decreto del 26 aprile, nel quale viene stabilito anche un prezzo calmierato di 0,50 centesimi.

Leggendo le norme contenute nel documento ufficiale emerge l'obbligatorietà su tutto il territorio nazionale di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie in tutti i "luoghi confinati aperti al pubblico inclusi i mezzi di trasporto e comunque in tutte le occasioni in cui non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza".

Mascherine obbligatorie, quindi, in tutti i luoghi chiusi aperti al pubblico e anche su autobus, metropolitane, treni e tutto il trasporto pubblico. Sono però esclusi dall'obbligo di mascherine i bambini fino ai sei anni oltre ai "soggetti con forme di disabilità non compatibili con l'uso continuativo della mascherina". 

Proseguendo nella lettura del decreto si apprende che sono considerate valide "mascherine monouso o mascherine lavabili, anche auto-prodotte, in materiali multistrato idonei a fornire un'adeguata barriera e, al contempo, garantiscano comfort e respirabilità, forma e aderenza adeguate che permettano di coprire il mento al di sopra del naso".

L'utilizzo di mascherine si aggiunge alle altre misure di protezione finalizzate alla riduzione del contagio come il distanziamento fisico e l'igiene costante e accurate della mani. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fase 2 coronavirus: mascherine obbligatorie, ma non per i bambini

GenovaToday è in caricamento