Mascherine, la distribuzione ai cittadini avverrà per posta: tutti i dettagli

La Regione ha siglato l'accordo con Poste Italiane: nei Comuni sopra i 2000 abitanti le protezioni saranno distribuite dai postini a titolo gratuito

I due milioni di mascherine fatte arrivare in Liguria per la distribuzione ai cittadini verranno consegnate per posta nei Comuni sopra i 2mila abitanti, mentre in quelli più piccoli saranno i sindaco a provvedere: l'ha annunciato la Regione, che ha stretto un accordo con Poste Italiane per la consegna a domicilio a partire da venerdì. 

A Genova dunque, così come negli altri Comuni liguri dove la popolazione è superiore alle 2mila unità, le mascherine saranno consegnate gratuitamente a domicilio, pacchetti già confezionati marchiati Regione Liguria per evitare che possano essere rivendute illegalmente, come ha spiegato il governatore ligure Giovanni Toti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La distribuzione partirà venerdì: gli operatori di Poste Italiane le distribuiranno casa per casa per garantire la massima sicurezza ed evitare assembramenti. A questa prima spedizione, che si dovrebbe concludere entro la fine di aprile, ne seguirà un'altra tramite la rete delle farmacie e la rete di distribuzione dei giornali ed edicole del territorio. Nei piccoli Comuni sotto i 2000 abitanti le mascherine verrano invece consegnate ai sindaci, d'accordo con Anci, che si faranno carico di distribuirle ai cittadini tramite la Protezione Civile.
 
«Come Regione Liguria siamo riusciti con grande sforzo a reperire sul libero mercato milioni di mascherine che abbiamo consegnato in prima battuta a operatori sanitari, lavoratori e persone impegnate in prima linea nell'emergenza. Ora possiamo procedere con tutta la popolazione - ha detto il presidente Giovanni Toti - E proprio per andare incontro alle esigenze di tutti abbiamo siglato, primo in Italia, un accordo con le Poste, che ringraziamo vivamente, perché consegneranno in modo gratuito le mascherine direttamente nelle case dei liguri per non lasciare indietro nessuno. Si tratta di un primo invio a cui ne seguiranno altri attraverso la rete esistente delle farmacie e delle edicole a cui diciamo grazie per la grande disponibilità».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: chiusi h24 e sale giochi in tutta la città, i provvedimenti per le zone "rosse"

  • Coronavirus, in arrivo la nuova ordinanza per Genova

  • Covid: i confini delle nuove "zone rosse" di Genova, strada per strada, e cosa è vietato fare

  • Coronavirus e ipotesi lockdown, Bassetti: «Coprifuoco opportuno per Genova, Milano e Roma»

  • Coronavirus: in arrivo un nuovo Dpcm, sembra escluso il 'coprifuoco'

  • Coronavirus: sempre più casi a Genova, ipotesi coprifuoco in alcune zone

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento