Scuole, controlli sulle mascherine davanti a 11 istituti e ai capolinea

Da lunedì mattina squadre composte da polizia Locale e Protezione Civile presidiano alcuni licei e primarie della città per verificare che gli ingressi avvengano nel rispetto delle regole

Sono partiti lunedì mattina i controlli di polizia Locale e Protezione Civile finalizzati a verificare che gli studenti delle scuole genovesi indossino regolarmente la mascherina.

Il Comune, su suggerimento della Prefettura, ha selezionato 11 istituti da cui partire per la sperimentazione: per quanto riguarda i licei, il Cassini e il Klee in via Galata, il D’Oria alla Foce, il Bergese a Sestri Ponente, il Firpo-Buonarroti di via Canevari, l’Einaudi di piazza Sopranis. Sul fronte primarie e secondarie, il presidio era davanti all’ic Sestri Est di via Ursone, l’ic Quinto di via Gianelli, l’ic Castelletto di corso Firenze, l’ic Centro Storico in piazza Santa Maria via Lata e l’ic Garaventa-don Gallo in piazza delle Erbe.

 Gli addetti alla Protezione Civile sono stati tutti dotati di mascherine da consegnare in caso di necessità. Il compito è quello di sorvegliare gli ingressi e accertarsi che tutti - non solo gli studenti - indossino la mascherina per l'ingresso in istituto, e di consegnarla in caso di mancanza. La stessa operazione è stata svolta anche ai capolinea dei bus più utilizzati dagli studenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 Il provvedimento è stato stabilito durante la riunione del Comitato Ordine e Sicurezza Pubblica dello scorso venerdì, in cui si è parlato anche della nuova ordinanza che impone la mascherina in centro storico per 24 ore al giorno, a prescindere dalla distanza. 
 
La prima giornata di sensibilizzazione ha restituto un bilancio positivo: "Abbiamo impiegato una quarantina di volontari per squadre miste - spiega il consigliere delegato alla Protezione Civile, Sergio Gambino, che ha seguito l'iter dal principio - Abbiamo notato che i ragazzi sono diligenti, hanno quasi tutti la macherina, ne abbiamo consegnate pochissime. Alcuni non le indossano correttamente, magari le tengono sul mento o non coprono il naso, ma anche lì si tratta di casi sporadici. Ciò che è importante però + che i ragazzi capiscano che la mascherina non va usata solo per la scuola, ambiente in cui sono moolto controllati, ma anche quando sono al parco, nei negozi, a spasso con gli amici".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, possibile "mini lockdown" in tutta Genova: «I contagi crescono ovunque»

  • Covid, tutta Genova diventa zona "ad alta attenzione": firmata la nuova ordinanza

  • Auto pirata travolge gruppo di giovani a Quezzi, 4 feriti gravi tra cui una ragazza incinta

  • Incidente a Quezzi, arrestato il pirata della strada

  • Covid, coprifuoco a Genova dalle 21 alle 6: ecco cosa si può (e non si può) fare

  • Pronto soccorso in affanno, troppi accessi per sintomi lievi: «Sbagliato, ecco quando dovete venire»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento