Lunedì, 27 Settembre 2021
Coronavirus Centro / Piazza Raffaele de Ferrari

"No alla dittatura del green pass", piazza De Ferrari gremita

Per circa quattro ore fra piazza De Ferrari e strade limitrofe sono risuonati gli slogan e i cori di chi vede nell'estensione del green pass una limitazione alla libertà personale

Si è conclusa intorno alle 21.30, dopo circa quattro ore, la manifestazione in piazza De Ferrari per protestare contro l'obbligo di green pass per accedere a locali al chiuso e manifestazioni, recentemente approvato dal governo.

Alla manifestazione hanno partecipato circa quattromila persone, che hanno dato vita a un corteo, bloccando anche la sopraelevata. Poi il ritorno in piazza De Ferrari dove la protesta si è conclusa.

Gli unici momenti di tensione si sono verificati quando alcuni dei partecipanti hanno rivolto insulti a una parte dei giornalisti presenti, "manifestazioni intimidatorie condannate severamente" dall'Ordine dei giornalisti della Liguria e dall'Associazione Ligure dei Giornalisti.

Solidarietà è stata espressa anche dal presidente di Regione Liguria Giovanni Toti. "Manifestare è legittimo e tutti hanno diritto di avere la propria idea, ma i numeri non sono idee, i numeri dimostrano che i vaccini ti salvano dall'ospedale e i giornalisti così come le istituzioni non fanno altro che raccontarlo - ha commentato il governatore -. Per questo la mia solidarietà va a tutta la stampa ligure presa di mira durante la manifestazione no vax, con cori e pesanti insulti anche al sottoscritto".

"Oltre i toni accesi, i manifestanti non hanno saputo ribattere con reali argomentazioni ai numeri che invece ci dicono chiaramente quanto la vaccinazione sia fondamentale per sconfiggere il virus ed evitare le ospedalizzazioni - prosegue Toti -. Basti pensare che in Liguria, basandosi sui recenti accessi, il 70% delle persone ricoverato in ospedale non era stato sottoposto a vaccinazione".

"Una manifestazione che tra le altre cose si è svolta senza rispettare le norme anti coronavirus, creando assembramenti e mettendo quindi a rischio la salute degli stessi manifestanti, tutti non vaccinati e quindi più a rischio. Tuttavia non sottovalutiamo quanto accaduto e per questo aumenteremo la nostra campagna di informazione per convincere anche gli scettici e i contrari - conclude Toti -. I tanti vaccinati di questi giorni ci dicono che la maggior parte delle persone è con noi, unita nel combattere il covid, con i contagi che stanno aumentando a vista d'occhio. Solo con il vaccino possiamo fermarlo".

Protesta analoga si è svolta in molte altre città italiane come Torino, Milano, Firenze, Napoli, Bologna, Padova e, in Liguria, Savona e Sanremo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"No alla dittatura del green pass", piazza De Ferrari gremita

GenovaToday è in caricamento