rotate-mobile
Coronavirus Centro / Piazza Raffaele de Ferrari

Stretta sulle manifestazioni no green pass, Genova non ci sta: "Sabato corteo"

L'associazione Libera piazza non sembra orientata ad attenersi alle nuove direttive del ministero dell'Interno e annuncia una nuova protesta per il 13 novembre

Il governo ha confermato la sua linea e altrettanto ha fatto l'associazione Libera piazza Genova. Sabato 13 novembre, come avviene da 16 settimane, i no green pass sono determinati a sfilare in corteo, nonostante la direttiva annunciata dalla ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese.

Concentramento previsto alle ore 15 in piazza De Ferrari e partenza del corteo un'ora più tardi. L'intenzione è quella di manifestare "contro il regime di Draghi", "contro il divieto di manifestare", "contro gli aumenti dei prezzi e il carovita" e "contro il green pass e i licenziamenti".

"La piazza di Genova si è sempre contraddistinta per la correttezza e il rispetto delle leggi, pur vivendo in un momento storico nel quale ciò appare sempre più difficile - si legge nella nota diffusa martedì sera da Libera piazza -. Si è riusciti a procedere per ben 16 settimane senza nessun incidente di sorta, organizzando manifestazioni sempre più partecipate e col coinvolgimento di numerosi settori e categorie lavorative. Per questo non accetteremo questa svolta autoritaria sempre più palese, e siamo pronti alla mobilitazione immediata nel caso in cui le deliranti dichiarazioni di membri del governo dovessero tradursi in decreti".

Aggiornamento ore 14 giovedì 11 novembre: al momento non è ancora stata presa una decisione in prefettura, dunque resta da capire se il corteo sarà autorizzato e con quale percorso. La questione verrà chiarita con un nuovo articolo appena ci saranno novità.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stretta sulle manifestazioni no green pass, Genova non ci sta: "Sabato corteo"

GenovaToday è in caricamento