menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Addio a Lidia Menapace, staffetta partigiana ed ex senatrice

All'età di 96 anni è morta Lidia Menapace, da alcuni giorni era ricoverata per covid nel reparto di malattie infettive dell'ospedale di Bolzano; per anni era stata una presenza fissa alle Feste dell'Unità di Genova

All'età di 96 anni è morta Lidia Menapace, ex senatrice e partigiana. Da alcuni giorni era ricoverata per covid nel reparto di malattie infettive dell'ospedale di Bolzano. Attivista del movimento pacifista e femminista dal 2006 al 2008 è stata senatrice, eletta nelle liste di Rifondazione comunista. Per anni era stata una presenza fissa alle Feste dell'Unità di Genova con il suo punto di vista nei dibattiti politici organizzati nella nostra città e nella nostra regione. 

Dopo aver preso parte giovanissima alla Resistenza come staffetta partigiana cominciò a impegnarsi in politica nei movimenti cattolici, in particolare con la Fuci (Federazione Universitaria Cattolica Italiana) e fu la prima donna eletta nel nel consiglio provinciale di Bolzano, insieme a Waltraud Gebert Deeg, nel 1964 con la Democrazia Cristiana. In quella stessa legislatura fu anche la prima donna ad entrare nella giunta provinciale. 

Dopo essere uscita dalla Democrazia Cristiana nel 1968, simpatizzò per il Partito Comunista Italiano, ma nel 1969 venne chiamata dai fondatori nel primo nucleo de "Il manifesto". Aderì a Rifondazione Comunista fin dalla fondazione e nelle elezioni politiche del 2006 venne eletta al Senato, nell'aprile 2011 entrò invece nel Comitato Nazionale dell'Anpi. 

Gianfranco Pagliarulo, presidente nazionale dell'Anpi ha commentato: «È un lutto per noi e per tutto il Paese. Ciao Lidia, partigiana della democrazia, della pace, dell'uguaglianza, dei diritti delle donne, cioè dell'umanità. Resterai nella coscienza e nell'impegno di tutte e tutti noi».

Maurizio Natale, segretario provinciale del  Partito della Rifondazione Comunista di Genova l'ha ricordata così: «Purtroppo  la Compagna Lidia Menapace ci ha lasciato dopo la sua ultima battaglia. Il nostro paese, e non soltanto le comuniste e i comunisti, perde una grande donna, partigiana, antifascista e comunista.  Ogni volta ci auguriamo che l'insegnamento, di queste splendide figure che ci lasciano, non venga disperso anche se la realtà recente ci sta dicendo altro. Credo che l'unico modo per rendere omaggio alla splendida e difficile vita della Compagna Lidia, sia quello di continuare a seguire il suo esempio nei fatti, oltre a far arrivare il suo splendido messaggio di pace, uguaglianza, antifascismo e giustizia sociale ai nostri giovani. Cara Compagna Lidia noi comuniste e comunisti continueremo la tua lotta. La federazione di Genova del Partito della Rifondazione Comunista, è vicina ai parenti, amici e tutti coloro che le hanno voluto bene. Riposa in pace, cara Compagna».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Dati positivi, oggi saremmo in zona gialla»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento