menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Internet senza limiti in città: Tursi “sblocca” gli hot-spot del Comune

La rete FreeWiFiGenova, cui si può accedere gratuitamente previa registrazione, aveva un limite di 300 MB. Nei giorni di emergenza è stato però rimosso

Il Comune di Genova facilita gli accessi agli hot spot pubblici per consentire ai genovesi di navigare in internet senza limiti in questi giorni di emergenza coronavirus. 

Tursi ha infatti deciso di rimuovere il limite di traffico giornaliero di 300 MB imposto a ogni utente registrato al servizio di wifi gratuito FreeWiFiGenova. Da mercoledì è dunque possibile navigare liberamente senza limiti né di orario né di traffico da tutti gli hotspot del Comune di Genova.

La rete FreeWiFiGenova non richiede password: una volta autenticati, il sistema permetterà l’accesso a internet senza bisogno di inserire ogni volta la propria password. La rete del Comune quella dell'ospedale Galliera fanno parte di una federazione internazionale che permette di navigare in tutte le reti appartenenti a tale consorzio senza bisogno di nuova registrazione.   

«Si tratta di una novità molto importante frutto di una stretta collaborazione indirizzata soprattutto ai degenti che vogliono restare in contatto con i propri cari – ha detto il vicesindaco Stefano Balleari - Un piccolo ma utile servizio in più per affrontare questi giorni d'emergenza sanitaria all'interno di uno dei più importanti ospedali della città, dove il personale sanitario sta svolgendo un lavoro encomiabile e a loro va il nostro ringraziamento».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Genova c'è lo scalone a cui si ispirò Hitchcock per "Vertigo"

Coronavirus

Ristorante aperto: «Siamo una mensa», ma scattano le multe

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento