rotate-mobile
Coronavirus

Covid, Gimbe: oltre il 10% dei liguri non ha ricevuto nemmeno la prima dose

Decisamente sopra la media nazionale la pressione sugli ospedali. I posti letto in area medica sono occupati al 27,8%, contro una media italiana del 17%, mentre le terapie intensive sono piene al 6% contro il 4,4% nazionale

Contagi covid in regressione nell'ultima settimana in Liguria, come in buona parte dell'Italia. Secondo il report della Fondazione Gimbe, negli ultimi sette giorni i nuovi positivi sono stati il 17% in meno rispetto alla settimana precedente, un calo più contenuto rispetto al -25% della media italiana.

La provincia più colpita è La Spezia, con 881 positivi ogni 100mila e un calo di nuovi casi del 15,4%. Segue Imperia con 807 e -4,4%, poi Genova con 731 e -21,5% e chiude Savona con 715 e -13,3%. In regione restano 1.484 i casi attivi ogni 100mila abitanti, decisamente sotto la media nazionale di 2.356 positivi ogni 100mila persone.

Decisamente sopra la media nazionale, invece, la pressione sugli ospedali. I posti letto in area medica sono occupati al 27,8%, contro una media italiana del 17%, mentre le terapie intensive sono piene al 6% contro il 4,4% nazionale.

Sul fronte vaccinale, solo l'11,9% dei liguri aventi diritto ha ricevuto la quarta dose, a fronte del 12,9% degli italiani. Terreno da recuperare anche per quanto riguarda la terza dose: in Liguria manca al 17,5% dei vaccinabili, in Italia al 16,3%.

Nel complesso, il 12,7% dei liguri con più di cinque anni non ha ancora ricevuto nemmeno la prima dose, contro l'11,9% della media nazionale. Liguria indietro anche nella copertura dei più piccoli: solo il 30,1% di chi ha tra i cinque e gli undici anni ha ricevuto almeno una dose, a fronte del 38,3% del dato italiano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Gimbe: oltre il 10% dei liguri non ha ricevuto nemmeno la prima dose

GenovaToday è in caricamento