Sabato, 18 Settembre 2021
Coronavirus Carignano / Via Alessandro Volta

Al Galliera una nuova cabina per l'effettuazione dei tamponi

Donata dal Rotary, riduce il numero di vestizioni e svestizioni del personale medico infermieristico, aumentando la sicurezza del prelievo

Da alcuni giorni all'ospedale Galliera è entrata in funzione una cabina, donata dal Rotary Distretto 2032, per eseguire tamponi in totale sicurezza. Riduce il numero di vestizioni e svestizioni del personale medico infermieristico, aumentando la sicurezza del prelievo.

«Si tratta di una innovativa cabina che può ospitare al suo interno un operatore sanitario - spiega Paolo Cremonesi, direttore del pronto soccorso e del dipartimento funzionale di Emergenza Accettazione (D.E.A.) del Galliera -, tale operatore è completamente isolato dal paziente potenzialmente infetto attraverso un vetro, impugna le provette e manovra i tamponi con guanti da laboratorio che si estendono verso l'esterno».

Una volta eseguito il test, sia il paziente che il personale medico che ha utilizzato il macchinario, igienizza le mani. In questo modo chi si sottopone all'esame del tampone si sente più sicuro.

«Il Distretto Rotary 2032, alla guida di 42 Club Rotary nel territorio della Liguria e del Basso Piemonte - spiega Ines Guatelli, Governatore del Distretto Rotary 2032 - si è impegnato attivamente in svariate iniziative per combattere la pandemia, sostenendo le iniziative dei Club, sia agendo con iniziative dirette, anche in collaborazione con il Rotary International. Lo scorso anno, abbiamo conosciuto per la prima volta il dramma della pandemia e ci siamo dovuti confrontare con una situazione imprevista e devastante. Come Rotary siamo stati chiamati ad intervenire dimostrando in questa occasione più che mai il senso di responsabilità, la prontezza di spirito e di azione, il voler servire e donare al prossimo, al di sopra di ogni interesse personale. Con questo intento è nato tra i vari progetti il Rotary Italia, che - unito agli sforzi del 13 distretti italiani - ci ha permesso, anche grazie al contributo della Rotary Foundation, di donare due kit ad alta tecnologia a quasi 50 ospedali Italiani. Per quando riguarda il Distretto 2032, questa rappresenta l'ultima donazione relativa all’anno rotariano 2019-2020. Ringrazio il Vicepresidente del Galliera Giuseppe Zampini, il Direttore Generale Adriano Lagostena, il direttore del Pronto Soccorso Paolo Cremonesi e i rappresentati dei Rotary Club genovesi Mario Pestarino e Francesco Tiscornia. L’idea di donare questa cabina è nata dall’esigenza che ci era stata segnalata, in ambito sanitario, di poter seguire i pazienti in sicurezza, cercando di monitorare un paziente sospetto positivo e nello stesso tempo proteggere gli altri utenti della struttura da un possibile contagio. Siamo davvero soddisfatti del risultato e speriamo che quanto fatto, seppure non paragonabile all’impegno ed alla dedizione di chi lavora e combatte di persona in prima linea, possa essere di sostegno ed aiuto».

«Ringraziamo il Rotary - dice Adriano Lagostena direttore generale del Galliera - per l’importante donazione e per la sensibilità espressa in questa situazione emergenziale nei confronti di tutto il personale sanitario del nostro ospedale. Questa cabina, una delle poche presenti sul territorio nazionale, permette di eseguire in tutta sicurezza i tamponi naso-faringei e pertanto è uno strumento utile per fare da scudo all’elevato pericolo di contagiosità del virus».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Galliera una nuova cabina per l'effettuazione dei tamponi

GenovaToday è in caricamento