Lunedì, 18 Ottobre 2021
Coronavirus

Coronavirus in Fincantieri: il Comune in cerca di strutture per i lavoratori positivi

Il problema dei contagi nello stabilimento di Sestri Ponente riguarda principalmente chi lavora per aziende in appalto e trasfertisti, che condividono alloggi con i colleghi

Il tema dell’aumento dei contagi nello stabilimento Fincantieri di Sestri Ponente è stato al centro di un incontro che si è tenuto lunedì pomeriggio nella sede della Regione Liguria e cui hanno partecipato il presidente Giovanni Toti, le segreterie di Fiom, Fim, Uilm e l’Rsu di Fincantieri, il sindaco di Genova Marco Bucci e i vertici della sanità regionale.

Focus del confronto, le misure per garantire l’isolamento dei lavoratori Fincantieri positivi al covid, a oggi uno dei nodi più complessi da sciogliere perché riguarda principalmente i trasfertisti e i lavoratori degli appalti che spesso vivono insieme ad altri colleghi e non hanno dunque un luogo in cui trascorrere la quarantena. La conseguenza diretta è che i positivi rischiano di dividere lo spazio con altri lavoratori, e il contagio di aumentare. 

La Regione ha messo a disposizione la sanità ligure per supportare l’azienda, mentre il Comune ha affidato al suo sistema di protezione civile il compito di individuare eventuali edifici dove collocare i lavoratori asintomatici di cui Fincantieri si deve far carico. Allo stesso modo sarà necessario individuare il medico di base che consenta di mettere in malattia il lavoratore, e a questo proposito Alisa ha promesso di prendere contatti con la Asl 3 Genovese per agevolare e velocizzare le assegnazioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus in Fincantieri: il Comune in cerca di strutture per i lavoratori positivi

GenovaToday è in caricamento