Ferragosto e coronavirus, l’appello dei sindaci del Tigullio: «Divertimento responsabile»

Nel weekend in cui si aspetta maggior afflusso nelle riviere, alcuni primi cittadini hanno lanciato un appello per tenere sotto controllo la diffusione del virus

Divertimento, ma con responsabilità: è l’appello che i sindaci del Tigullio lanciano nelle giornate a cavallo di Ferragosto, periodo in cui gli arrivi nelle riviere aumenta e in cui è importante mantenere alta l’attenzione per limitare al massimo la diffusione del coronavirus.

Secondo Coldiretti Liguria, quest’anno un milione e mezzo di italiani aveva programmato di fare le vacanze all’estero nel mese di agosto (con Grecia e Spagna tra le mete più gettonate), e con le disdette una buona parte ha scelto mete nazionali, tra cui spicca la Liguria con le sue spiagge e le peculiarità dell’entroterra. E se la riscoperta della vacanza in Italia, e la ripresa del turismo - dimostrato anche dalle prenotazione negli alberghi - è sicuramente un dato positivo, La situazione di regioni come la Puglia e la Sicilia, tra le località predilette per quest’anno di vacanza prettamente italiane, ha fatto suonare numerosi campanelli d’allarme anche in Liguria, regione tra le più colpite dall’epidemia di covid-19 dopo Lombardia, Emilia Romagna, Piemonte e Veneto. E le Riviere,  in particolare, potrebbero essere a rischio per il massiccio afflusso di turisti. Ov

«Attualmente a Santa Margherita Ligure il quadro dei contagiati non cambia: ci sono 3 persone positive (una coppia straniera e un non residente, tutti e tre qui domiciliati), 1 persona in sorveglianza attiva (residente fuori regione e qui domiciliato) e 8 persone in “quarantena” perché rientrate dall’estero - fanno sapere dal Comune di Santa Margherita, confermando «in questo momento Santa Margherita Ligure è come speravamo di vederla subito dopo il lockdown: accogliente e con tante persone che sono venute a trovarci. Ci piacerebbe che questa atmosfera di spensieratezza, di relax, in una parola “vacanziera”, duri il più a lungo possibile, affinché questa estate possa rappresentare davvero un momento di ripresa sociale, turistica ed economica per tutti noi». 

In una nota firmata con Ascom Santa Margherita Ligure - Portofino e il Gruppo Balneari Santa Margherita Ligure - Portofino, l’amministrazione comunale chiede «a tutti di comportarsi con sensatezza e prudenza, e di rispettare le normative che ormai abbiamo imparato a memoria ma che talvolta vengono sottovalutate o addirittura ignorate: indossare la mascherina, mantenere la distanza di un metro, evitare assembramenti. Piccoli gesti, grandi libertà. Grazie».

Anche il sindaco di Rapallo, Carlo Bagnasco, nei giorni scorsi si era appellato al senso di responsabilità: «Malgrado le difficoltà che Rapallo, come molte altre località turistiche, ha dovuto affrontare nel periodo più acuto della pandemia, la situazione si sta gradualmente risollevando - ha spiegato - ne sono una prova le presenze numerose in città, dovute principalmente al turismo delle seconde case e alla locazione degli appartamenti ammobiliati ad uso turistico. Auguro quindi ai turisti presenti, e a quelli che arriveranno nelle prossime settimane, di godersi appieno tutto quanto la città ha da offrire, ma in maniera responsabile e sempre nel rispetto delle normative anti-Covid: nonostante l’atmosfera vacanziera, è bene non abbassare la guardia ed è importante conciliare un meritato periodo di riposo e svago con il rispetto delle regole per il contenimento della diffusione del virus».

Il dpcm dello scorso 10 agosto, intanto, ha confermato diverse misure di sicurezza proprio alla luce dell'aumento dei contagi, e molti governatori ri Regione hanno firmato ordinanze più restrittive: obbligo di mascherina anche all’aperto in Calabria (dove sono state anche chiuse le discoteche) e in Puglia, oppure limitazioni rigide, come in Emilia Romagna ed in Veneto, dove la capienza dei locali è stata ridotta al 50% e la mascherina va indossata anche mentre si balla.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Preoccupano anche i falò e le feste in spiaggia ferragostante, tanto che in diverse località turistiche questi appuntamenti sono stati annullati per evitare il rischio di assembramenti. In Liguria monitorata la movida nelle discoteche, anche se il governatore Toti ha già chiarito che non sono attualmente previste modifiche rispetto a quanto stabilito sino a oggi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in sopraelevata, muore una ragazza di 28 anni

  • Elezioni regionali Liguria 2020, Toti oltre il 50%. Sansa: «Avventura finita»

  • Schianto in Sopraelevata, choc per la morte di Ginevra: «Ciao angelo»

  • Elezioni regionali, la mappa del voto a Genova

  • Un Premio Oscar a Genova: Helen Mirren pranza in una trattoria del centro

  • Elezioni, prende forma il nuovo consiglio regionale: i nomi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento