Domenica, 19 Settembre 2021
Coronavirus Nervi / Via Eros da Ros

Euroflora slitta al 2022, Bucci: «Notizia che non avrei mai voluto dare»

La manifestazione si terrà sempre ai Parchi di Nervi dal 23 aprile all'8 maggio 2022. La decisione è stata presa assieme al comitato tecnico-scientifico nazionale

Il covid fa slittare al 2022 la nuova edizione di Euroflora, la kermesse florovivaistica internazionale di Genova, inizialmente in programma ai Parchi di Nervi dal 24 aprile al 9 maggio 2021. L'annuncio arriva dal sindaco Marco Bucci, nel punto stampa di fine giornata sull'andamento della pandemia in Liguria.

«È una notizia che non avrei mai voluto dare - spiega Bucci - abbiamo fatto tutto il possibile, ma ci sarebbe stato un rischio troppo elevato, anche per il denaro pubblico. È una decisione difficile, che abbiamo preso assieme al comitato tecnico-scientifico nazionale». La manifestazione si terrà, dunque, sempre ai Parchi di Nervi dal 23 aprile all'8 maggio 2022.

Dieci giorni fa il sindaco di Genova aveva parlato di Euroflora, sperando in un via libera alla kermesse. «Abbiamo già mandato a Roma il protocollo, come avevamo fatto per il Salone nautico e ci aspettiamo una risposta dal Cts e dal governo, com'è arrivata per il festival di Sanremo - aveva detto Bucci - se non sarà possibile fare Euroflora quest'anno, vorrà dire che la faremo l'anno prossimo perché non possiamo obbligare i fiori a fiorire in autunno».

Dopo una fitta interlocuzione con il Comitato Tecnico Scientifico, Porto Antico di Genova, in accordo con il Comune di Genova, ha optato per questa soluzione che tutela da rischi, a oggi non calcolabili, espositori, visitatori e tutti coloro che sarebbero stati impegnati negli allestimenti, nei servizi, nell’accoglienza e nei trasferimenti da e verso l’area dei Parchi di Nervi.

La complessità degli allestimenti, sia per quanto riguarda la produzione dell’evento sia per quanto concerne i tempi necessari agli espositori per organizzarsi, ha reso improcrastinabile la decisione dello spostamento.

Grazie al risultato dell’edizione 2018, la prossima edizione della rassegna, ispirata ai concetti di rarità, bellezza e sostenibilità potrà contare sulla presenza delle migliori eccellenze produttive regionali e sulla partecipazione di importanti realtà estere. Solo per citare alcuni obiettivi raggiunti in questi mesi, è stato ottenuto il riconoscimento di Aiph, l’associazione internazionale dei produttori orticoli, che mancava da alcuni anni; si è lavorato con Agenzia ICce per la definizione di due missioni di buyers esteri e con Aicg per il coinvolgimento dei principali garden center italiani, con il Ministero delle Politiche Agricole e con l’Associazione Nazionale Vivaisti Esportatori (Anve) per rendere Euroflora un eccezionale strumento di promozione per l’intero comparto florovivaistico.

In attesa di Euroflora 2022, Genova ospiterà quest'anno a giugno The Ocean Race Europe mentre i Parchi di Nervi e il roseto intitolato a Luigi Viacava, aperti nella loro interezza, potranno mostrare ai visitatori le prime importanti novità introdotte dal programma di restauro e in estate torneranno a essere la magica scenografia del Festival del Balletto e della Musica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Euroflora slitta al 2022, Bucci: «Notizia che non avrei mai voluto dare»

GenovaToday è in caricamento